Utente 288XXX
Eg. dottori
venerdi 25 ho subito un intervento di frenuloplastica
Il decorso procede bene, nessun dolore eccetto qualche piccolissimo fastidio, e nessun gonfiore
La terapia prescrittami consiste nell'assunzione di un antibiotico per 5 giorni.
L'urologo che mi ha operato mi ha consigliato di non bagnare la parte per almeno 6 / 7 giorni, al massimo di tamponare con un po di acqua ossigenata dopo aver urinato. Dal settimo giorno in poi mi ha prescritto lavaggi con Gefaderm per almeno 30 giorni. Dice che intorno al 10 / 15 esimo giorno i punti cadranno da soli, e se non cadono me li devo tirare da me.
Ha detto che devo tornare da lui tra 40 giorni per verificare il tutto.
Che ne pensate di questa terapia?
Inoltre c'è il rischio che una cattiva frenuloplastica possa sfociare in fimosi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Lamberto Coppola
32% attività
4% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
La terapia va benissimo e i consigli del collega sono ottimi. Ovviamente stia tranquillo che l'intervento non potrà procurale fimosi.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore per la sua sollecitudine.
[#3] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
Eg. Dottore
mi perdoni se la disturbo nuovamente ma prima di recarmi dall'urologo che mi ha operato, con largo anticipo rispetto alla data prefissata, mi premeva se possibile ricevere un suo parere.
Sono passati 14 giorni dall'operazione e finora dei 6 (credo) punti che mi sono stati applicati solo uno è caduto. Alcuni sono molto superficiali ed in effetti sembra che si possano staccare da un momento all'altro, mentre altri, in particolare quelli più prossimi al glande, mi danno l'impressione che, non so se rendo bene l'idea, lascino intravedere solo le estremità.
Inoltre se li tocco fanno anche male pertanto non penso proprio di essere in grado di toglierli da me. Sempre su questi punti noto delle piccole escrescenze, ma niente di trascendentale nè di doloroso se non ad una sollecitazione più vigorosa. Ci tengo comunque a ribadire che finora il decorso è stato assolutamente tranquillo senza dolori particolari nè episodi di gonfiore. In merito ai punti mi chiedevo ma il fatto che sono riassorbibili cosa significa precisamente, che sono biodegrafabili? che la parte non visibile si scioglierà in qualche modo? Oppure aspetto altri 4 - 5 giorni e vado dal mio medico che è un pò scontroso ma lo dico con simpatia perchè lo ritengo un ottimo professionista.
Certo di un suo cortese riscontro la saluto cordialmente.