Utente 633XXX
Gentili dottori, premetto che da un paio d'anni sono in cura con almaritm per TPSA e olpress 10 per ipertensione arteriosa, non grave.
Prima dell'almaritm ho preso per 18 anni il tenormin, oltre al tpsa (insorto in questi ultimi anni) ho sempre avuto numerose extrasistole sia ventricolari che sopraventricolari.
Inoltre ho un aneurisma di modeste dimensioni del setto atrioventricolare (?) (non ricordo bene...non ho le carte sottomano).
Ora passiamo al nuovo disturbo che ho da un paio di mesi, per fortuna non tutte le notti.
Mi succede sempre, quando, dormendo sul fianco sinistro mi giro supina o sul fianco destro, avverto una sensazione strana al cuore, che non so spiegare, non mi sembra tachicardia, però batte strano e allo stesso tempo sento delle pulsazioni dolorose, a volte molto dolorose, nella testa.
Per fortuna la maggior parte delle volte passa dopo pochi minuti, altre volte invece, anche se passa subito il mal di testa forte, mi rimane comunque per parecchie ore di minor intensità.
Un paio di volte mi è anche successo di avvertirlo di giorno, ma al posto del dolore alla testa ho avuto un vuoto totale sia alla testa che al corpo di un paio di secondi.
Sono svenuta due o tre volte nella mia vita ma questa sensazione era diversa, improvvisa, che mi ha spaventata molto.
Non so se mi sono spiegata bene ma è difficile anche per me spiegare i sintomi...
Vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è presumibile che il fastidio che lei riferisce sia dovuto all'insorgenza di extrasistoli, forse legate ad una cattiva digestione o a un reflusso gastroesofageo. Potrebbe esserle utile praticare un Holter ECG delle 24h e consultarsi con il curante per una eventuale terapia protettiva gastrica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dottor Martino per la sua risposta.
Le extrasistoli le ho sempre avute sin dall'infanzia e ho fatto sempre tutti i controlli per capirne la causa, tiroide, gastroscopia etc etc, sempre tutto nella norma.
Ho provato anche a fare una terapia protettiva gastrica (per un leggero cardias beante) per mesi ma senza nessun risultato, anzi....
Dicono che la causa potrebbe essere un falso tendine che mi attraversa il ventricolo sinistro, visibile con l'eco cardiogramma o forse l'aneurisma del setto.
Un cardiologo voleva farmi anche un test per la sindrome di Brugada....mi sono rifiutata.
Sono abituata al mio cuore pazzerello, ci convivo bene ormai da anni, questo consulto era solamente per quest'ultimo problema insorto da poco che mi ha spaventata, non è piacevole svegliarsi di notte con pulsazioni così dolorose nella testa...
In aprile devo rifare tutti i controlli, tra cui l'holter....volevo solamente sapere se mi dovevo preoccupare subito o se posso aspettare tranquillamente.
Ancora grazie.