Utente 247XXX
Buongiorno Dottori. Circa 3-4 settimane fa ho iniziato ad avvertire delle extrasistole durante l'attività sportiva (pratico nuoto libero a livello dilettantistico). Tali aritmie nel tempo ho iniziato ad avvertirle anche a riposo con una sensazione di oppressione al petto e di "fiato corto" più evidente nel fare uno-due piani di scale che durante l'allenamento in piscina. In aggiunta a quanto descritto sono comparsi dei dolori anche a livello della scapola sinistra. Consultato il mio medico di base sono stato invitato ad effettuare una visita cardiologica con ecg. Durante la visita cardiologica, completata con ecg e con ecocardiogramma, non è stato evidenziato nulla di significativo. Il cardiologo mi ha prescritto però degli esami della tiroide e un RX torace per avere un quadro più completo (in verità durate l'ecocardiogramma sembrava aver visto un versamento pleurico confuso però con un ansa intestinale). A questo punto allarmatissimo ho effettuato la radiografia al torace che è risultata negativa a parte una "modesta ipertrofia degli ili (in particolare di destra). Perdurando la sintomatologia, senso di affanno ma non di affaticamento e dolore scapolare, sempre su consiglio del curante ho effettuato un ecg da sforzo massimale che è risultato anche questo nei limiti (interrotto a 175 w dopo circa 15" per esaurimento muscolare). A questo punto vista la sitomatologia ancora in atto suggerite ulteriori accertamenti oppure la situazione e da ricondursi ad un mio particolare stato di stress e ansia? Purtroppo il mio pensiero è sempre rivolto a eventi gravi in particolare a malattie polmonari. Grazie in anticipo per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Da quanto riporta direi che tutto sommato è una situazione tranquilla e le sue extrasistoli sono molto probabilmente benigne (sarebbe comunque utilesapere se stiamoparlando di extrasistoli sopraventricolari o ventricolari).
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dott. Rillo per la gentile risposta. Secondo lei la sensazione di affanno che avverto da cosa potrebbe dipendere? Purtroppo non so dirle se le extrasistoli sono di natura sopraventricolari o ventricolari.
Grazie di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi tutto quello che posso dirle è che se la visita cardiologica e soprattutto l'ecocardiogramma sono risultati negativi, come lei ha riportato, il cuore non può essere responsabile dei suoi sintomi...
A volte può trattarsi di una lieve forma anemica (ma questo dovrebbe emergere dai risultati degli esami del sangue), o può dipendere da disfunzioni tiroidee (anche questo dovrebbe emergere dagli esami ematochimici se comprensivi di FT3, FT4 e TSH)... di più non saprei dirle...
Saluti
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora per la disponibilità.

Cordiali Saluti