Utente 293XXX
g.li medici pongo alla vs attenzione la cuva glicemica e insulinemica:
t0 glicemia 95 t60 210 t120 105
t0 Insulina 10 t 60 88 t 120 30
Vorrei sapere se nella norma.
Inoltre volevo anche sapere se avere il tsh sempre ai limiti alti (5 2,99 4,2) controllato piu volte in un anno assieme ad ft3 ft4 anticorpi vari e eco tiroide perfettamente nella norma significa qualcosa di patologico, e se cio puo dare sinto di ansia attacchi di panico stordimento malessere psichico.

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Santo Gentile
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
La curca glicemica è negativa per disturbi glicemici classici come diabete mellito e alterata tolleranza glucidica, tuttavia mostra una iper-risposta insulinemica che dopo un' ora non riesce a compensare perfettamente la glicemia (ad un' ora dal carico orale di zuccheri).
Sarebbe meglio fare una visita dall' Endocrinologo/Diabetologo anche alla luce del TSH ai limiti alti della norma. Apparentemente non c'è collegamento tra i suoi disturbi e i valorri ormonali riferiti ma sarebbe oppurtuno rivalutarne l'andamento a distanza di tempo.
saluti Dr. Santo Gentile
[#2] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, io non voglio assumere metformina anche perchè sono già abbastanza magro cosa mi consiglia di fare?
[#3] dopo  
Utente 293XXX

Iscritto dal 2013
inoltre ho fatto anche la visita con eco tiroide e valori anticorpali e molte altre analisi nella norma, ma non si è giunti lo stesso a nulla
[#4] dopo  
Dr. Santo Gentile
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La cosa migliore in questa fase è seguire un regime dietetico bilanciato (tipo dieta mediterranea) in cui ci sia un regolare apporto di carboidrati complessi, pane e pasta,insieme alle proteine, frutta e verdura, evitando zuccheri raffinati come i dolci soprattutto a digiuno.
Per il TSH deve valutare direttamente con l'Endocrinologo se sia opportuno un'intigrazione alimentare con iodio (oltre il sale iodato) almeno per un periodo, oppure con la lexotiroxina a basso dosaggio.
cordiali saluti
Dr Santo Gentile