Utente 296XXX
Buon giorno, avrei bisogno di un'informazione.
Un anno fa circa mi sono procurato un infortunio a lavoro, nel quale il pollice della mano dx ha subito uno schiacciamento da parte di una lamiera, questa è le diagnosi del PS:
ferita lacerocontusa, profonda a carico del I dito della mano destra in esiti di schiacciamento da parte di lamiera metallica mentre lavorava. Non deficit sensitivo-motori. Frattura composta a più rime alla base della falange ungueale del I dito della mano destra, con interessamento articolare.
Una volta tolto punti, bendaggio e stecca dopo circa 4 settimane, ho aspettato un paio di mesi nei quali ho fatto quanto più esercizio possibile per riprendere la mobilità del pollice, ma non ottenendo i risultati desiderati mi è stata consigliata dal mio medico di base una visita specialistica con un chirurgo specializzato, il quale ha verificato una sensibilità ridotta, quindi mi ha consigliato di provare della terapia riabilitativa allo scopo di aumentare la mobilità del pollice (ridotta di qualche grado), dopo aver fatto 2 sedute di tecar terapia la mobilità sembra la stessa (sempre ridotta), volevo un vostro parere e consiglio sul recupero che ancora posso ottenere, e se col tempo posso recuperare totalmente la mobilità del dito e la sensibilità visto che la punta risulta leggermente intorpidita.
grazie per l'interesse.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

a distanza di un anno, credo sia impossibile recuperare anche di poco sia la mobilità che la sensibilità.

Pertanto, ritengo che resterà la situazione attuale immodificata.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
ok, la sensibilità è molto migliorata da allora, per quanto riguarda la mobilità, la frattura sembrerebbe guarita correttamente, mi chiedo perchè quindi non riesco ad estendere il pollice come prima nemmeno forzando.
Ancora grazie!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Probabilmente perchè si è instaurata una rigidità articolare.
[#4] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
E non c'è niente da fare per eliminare questa rigidità articolare?altra fisioterapia, interverto chirurgico?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtoppo, dopo un anno, non credo che la fisioterapia possa fare granchè.

Un intervento chirurgico (artrolisi), probabilmente è sproporzionato alla situazione (il gioco non vale la candela).
[#6] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
mi scusi, e perchè sarebbe sproporzionato?
il problema sono le aderenze?
grazie
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Perchè è un intervento abbastanza "invasivo" sull'articolazione, che può produrre altra cicatrice e, talvolta altre aderenze.

Va limitato ai casi in cui l'escursione articolare è assente ed è fondamentale ripristinare un certo movimento.

Nel suo caso, mi sembra, un certo movimento c'è già.
[#8] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
ok..si l'articolazione è abbastanza buona, tuttavia non mi interesserebbe di un'ulteriore cicatrice se questo potesse migliorare ulteriormente il movimento della falange, la credevo comunque una cosa "più semplice" se si può dire..e soprattutto fattibile senza troppi problemi, sempre a mio giudizio (che ovviamente non è quello di un medico) considerandolo un piccolo intervento, quasi da day hospital!
grazie!
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non mi riferivo alla cicatrice cutanea, ma a quella che si forma internamente.

Non è detto che il movimento migliori rispetto a quello attuale.
[#10] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2013
ok, grazie per l'interesse!
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.