Utente 296XXX
Salve,

sono molto preoccupato a causa di un varicocele che mi è stato diagnosticato.
Vorrei spiegare meglio la mia situazione e delle cose successe precedentemente a quando mi è stato individuato il varicocele.
Pratico sport, gioco a calcio. Il mese scorso, in seguito ad un eccessivo carico d'allenamento, ho avuto forti dolori all'inguine sx, cosa che mi ha portato a controllo. Mi è stata individuata una pubalgia o, come la ha anche definita il medico, uno sfiancamento dell'anello muscolare inguinale sx.
Mi è stato consigliato di seguire delle terapie e di praticare piscina, cosa che sto facendo (sto infatti effettuando delle terapie chiropratiche, una volta a settimana).
Chiusa questa piccola parentesi riguardante la pubalgia, settimana scorsa sono tornato dal medico poichè il dolore non passava. Ed è stato lui che, temendo ci fosse un ernia inguinale, mi ha controllato i testicoli e mi ha consigliato di fare un'ecografia ecodoppler.
Oggi sono andato a fare l'ecodoppler e mi è stato individuato un varicocele di terzo grado al testicolo sx; lunedì mattina dovrò fare lo spermiogramma ed, in seguito, se ce ne sarà bisogno, portare da un chirurgo la mia ecografia per poi, successivamente, operarmi.

Tutto ciò mi ha portato a farmi delle domande, ovviamente.. E spero che voi possiate darmi delle risposte!

1) Mentre mi veniva fatto l'ecodoppler, il dottore diceva che il varicocele che ho è "importante". Su internet ho letto che il varicocele può portare alla sterilità, condizionare la mia fertilità. E' così elevato questo rischio nel mio caso? Alla mia età rischio di aver perso già gran parte della mia "capacità riproduttiva"?

2) La pubalgia può aver a che fare con il Varicocele? Può rientrare nelle cause per cui mi è stato individuato?

3) L'intervento cui dovrò sottopormi (sempre se ci sarà bisogno di operazione) è tanto invasivo? Mi spiego meglio: sarà doloroso e le cicatrici che mi rimarranno saranno vistose?

4) C'è possibilità che, successivamente all'operazione, il varicocele possa ripresentarsi?

5) Tutto ciò mi porterà problemi nel praticare di nuovo calcio? E, cosa più importante, faccio male ora a praticare nuoto?

Chiedo scusa se le domande sono forse troppe, ma sono abbastanza preoccupato riguardo a questa vicenda.. Grazie mille comunque in anticipo a tutti! Buona serata!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

vista la sua età, se genitori presenti, bisogna sentire anche il loro parere e con loro consultare poi in diretta un bravo urologo od andrologo.

A buona parte delle sue domande, su questo particolare ma complesso tema andrologico, può trovare delle risposte consultando anche l’articolo, da me pubblicato sul nostro sito, visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.