Utente 931XXX
Buongiorno,

da settembre dell'anno scorso ho iniziato a fare palestra (thai boxe) con l'obbiettivo di fare un po' di movimento perché avevo uno stile di vita molto sedentario (studio, lavoro al computer e non facevo molto altro).

Come constatato già in passato la perdita di peso è iniziata regolarmente aggiungendo l'attività fisica, che coadiuvando con una dieta a basso contenuto di carboidrati (evito pasta e pane, ma mangio tanta frutta) mi hanno consentito di perdere quasi 20kg da gennaio di quest'anno.

La perdita di peso è di circa 4/5 kg al mese. Per raggiungere il mio obbiettivo di arrivare ad 80kg devo perdere ancora una 20ina di kg (ora peso intorno ai 100kg).

Durante la mia infanzia ho avuto diversi sbalzi di peso, quando ero piccolo ero sottopeso, ma poi dopo essermi operato alle tonsille e adenoidi ho preso moltissimi kg.

Ora inizio a vedere degli effetti un po' antiestetici dovuti alla perdita di peso come "buchi" (la pelle non è più liscia ma ci sono ondulazioni) e si vedono (molto molto lievemente) delle smagliature, non viola ma di un colore un po' più bianco del resto della pelle.

Mi chiedevo cosa posso fare per ridurre questi inestetismi e prevenire situazioni che sarebbero risolvibili solo con l'addominoplastica. Attualmente, come dicevo la situazione è abbastanza lieve, ma comunque sono sintomi già presenti.

Inoltre quando ero piccolo sono stato anche operato all'appendicite e questo mi ha lasciato un "buco" visibile nella pancia per via del grasso rimosso, di cui i medici mi dissero che dimagrendo se non si fosse risolto da solo avrei necessitato di un intervento di chirurgia plastica.

Come posso tenere d'occhio la situazione? A quale figura posso rivolgermi per dei consulti in merito?

Grazie mille,
buona giornata.
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente, può rivolgersi ad uno specialista che si occupa di medicina estetica nella sua città, per valutare se con lo stile di vita ed eventualmente dei trattamenti si può migliorare la situazione.
cordiali saluti
[#2] dopo  
296799

Cancellato nel 2013
Salve,

il trattamento delle smagliature è molto difficile e richiede tempo per dare dei miglioranti.

Consideri che ad oggi tali lesioni, come le cicatrici, si possono solo migliorare, non c'è una tecnica per eliminarle, se non, come ha accennato lei, una dermolipectomia che andrebbe a tagliare via le lesioni addominali che si trovano sotto l'ombelico (o anche peri ombelicali se l'intervento prevede anche un riposizionamento dell' ombelico).

Un intervento chirurgico richiede una visita accurata e una valutazione ad personam e non posso certo sapere se nel suo caso è indicato; credo che si debba rivolgere ad un centro di medicina estetica e chirurgia plastica, dove dispongono sia di sala operatoria che di tecnologie e trattamenti medici ambulatoriali, così potranno consigliarla per il meglio.

Per tenere d'occhio la situazione non c'è molto, nel senso che le stria albe (smagliature chiare, madre perlacee) sono lesioni vecchie dovute all'aumento di peso, è difficile che dimagrendo se ne formino di nuove. Un'attività sportiva intensa potrebbe comunque farle aumentare, una soluzione sarebbe utilizzare le creme o le fiale apposite per prevenire la lesione e aumentare l'elasticità della pelle (le stesse creme che usano le donne incinte per evitare le smagliature sull'addome).

cordialmente.