Utente 300XXX
Buongiorno,

In seguito alla comparsa di una curvatura peniena, abbiamo concordato con il mio andrologo di eseguire un’ecografia dinamica.
Per rendere l'esame meno invasivo, al posto della più comune iniezione intracavernosa, l'andrologo ha proposto di usare il MUSE, ossia somministrazione intra-uretrale di Alprostadil.

Questo esame comporta dei rischi?

Ho letto che la somministrazione intracavernosa (o intra-uretrale) di “Prostaglandina E” può avere degli effetti secondari, come la comparsa di fibrosi dei corpi cavernosi.

Se così è, ci penso bene prima di farla.
Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la iniezione intracavernosa di alprostadil non provoca fibrosi,se eseguita a scopi diagnositici.A volte,in seguito a reiterate iniezioni intracavernose,negli anni,può dar luogo a fenomeni fibrotici,peraltro rari.L'impiego intrauretrale,a mio giudizio,non è efficace nè ai fini diagnostici né,tantomeno,terapeutici.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo Dr. Izzo,

Dalla sua risposta apprendo dunque che posso sottopormi a ecografia dinamica senza incorrere in alcun rischio, giusto? Grazie

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun rischio.Cordialità.