Utente 302XXX
Buonasera. Sono una ragazza di 23 anni. A metà aprile ho passato un'influenza tosta con 39.5 di febbre, il dottore mi ha dato il Clavomed (antibiotico) ma non mi si è staccata quindi me l'ha cambiato con il Plixar.
Premetto che ho sempre, fin da piccola, preso antibiotici per la febbre la Tachipirina non mi faceva nulla purtroppo.
Ho fatto le analisi complete anche degli anticorpi questo il risultato:
Anticorpi anti toxoplasma IgM : 0.04 (sotto ho un asterisco su dubbio/positivo) con scritto risultati da confermare con un secondo prelievo dopo 10-15 gg
ANTICORPI ANTI NUCLEO SCREENING: POSITIVO (Approfondimento diagnostico per gli esiti dubbi o positivi: pannello connettiviti per la ricerca degli antigeni specifici presenti nel test anticorpi anti nucleo screening....
Ora: il medico non mi ha detto di ripeterle queste analisi anche se sul foglio degli esiti cc'è scritto così. Non capisco. Mi aiutate a capire. Non è possibile che ogni volta che mi viene qualcosa debba sempre andare ad antibiotici. Non ne posso più.
Mi sento sempre stanca e debole già appena mi alzo..
Grazie dell'attenzione.
Nell'attesa di una vostra gentile risposta porgo Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la prescrizione dell'antibiotico dovrebbe essere giustificata dal sospetto di un'infezione batterica o dall'opportunità di prevenire un'infezione batterica in soggetti a rischio.
Nel Suo caso specifico non abbiamo elementi sufficenti a commentare l'indicazione della prescrizione farmacologica.
Per quanto concerne gli anti-nucleo, è necessario chiarire quali specificità anticorpali sono presenti (se possibile) e quanto siano effettivamente rilevanti nel Suo caso; si tratta di una valutazione che può essere fatta da uno specialista in immunologia clinica (o in reumatologia).
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dottore.
Prossimamente in caso di altri episodi mi rivolgerò ad uno specialista in immunologia clinica.

Cordiali Saluti