Utente 305XXX
salve,
1 anno fà,durante un rapporto, ho sentito un colpo secco "tack" al pene,
ma NON ho avvertito dolore, mi sono fermato un attimo e poi ho continuato il rapporto, tutto ok.
In tutto questo tempo non ho avuto problemi di erezione o dolori, ne si sono presentati ematomi.
Il problema è che ora sia in erezione che non, il pene è più curvo di prima, l'avevo già prima diciamo a "banana" in su,quindi verso la pancia(in erezione).
Per spiegarmi meglio,quando non è in erezione se lo tengo fermo con 2 dita a metà dell'asta, si piega a metà( a forma di U girata) e il glande addirittura tocca la base del pene,prima non succedeva.

Lo vedo che è diverso, sembra spezzato e addirittura è più lungo di prima quando non è in erezione,a riposo, e questa non riesco a spiegarmela.

Ricapitolando, dopo il trauma:
1-Non ho avvertito dolore, no ematomi
2-Nessun problema di erezione
3-Sembra spezzato a metà ed è più curvo di prima.
4-Probabilmente con il trauma si è rotto qualcosa perchè quando è a riposo rimane lungo e curvo e mi da fastidio durante il giorno, sembra una cavolata ma è così.

Esiste una cura farmacologica per un problema del genere?
O in questi casi c'è solo l'intervento chirurgico, perchè se così fosse non mi converrebbe farlo visto che non ho problemi di erezione.

vi ringrazio molto

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire le dimensioni del particolare problema post-traumatico e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
salve,
grazie per la risposta velocissima.

Anche se non ho avvertito dolore e non si sono presentati ematomi,
può essere cmq un trauma grave?
Ripeto non ho problemi di erezione e neanche nei rapporti.

Mi consiglia qualche andrologo in particolare nella mia città?

grazie

cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non avere problemi all'erezione è un segnale moto tranquillizzante e, se trauma c'è stato, la sua entità sicuramente non ha interessato il sistema vascolare dei corpi cavernosi del suo pene.

Per l'ultima questione sollevata le riocrdo che non è questa la sede per avere una tale informazione.

Comunque di solito io consiglio di sentire sempre, in primis, il suo medico di fiducia ma anche altre sezioni del nostro sito eventualmente la possono aiutare.

Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio molto per la disponibilità e velocità nel rispondere

cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
scusi, mi sono dimenticato di chiederle una cosa:
Il fatto che dopo il trauma,quando è a riposo(quindi non in erezione)
oltre ad essere più curvo è anche un po' più lungo di prima, a cosa può essere dovuto?

Spero non ci sia bisogno di un intervento perchè ho letto che si possono perdere anche 2cm di lunghezza.

grazie

saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

alla sua ultima osservazione, a dire il vero un pò strana, non si può risponderle da questa postazione, senza aver visto nulla.

Sentire sempre il suo andrologo di riferimento anche per avere l'indicazione terapeutica finale e decisiva.

Ancora cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
salve,
grazie molto per la disponibilità e la velocità nel rispondermi ogni volta.
Tra poco devo andare a fare la visita dall'andrologo,
finalmente ho un po' di tempo libero.

Nel frattempo le ricordo la mia ultima osservazione:"
Il fatto che dopo il trauma,quando è a riposo(quindi non in erezione)
oltre ad essere più curvo è anche un po' più lungo di prima, a cosa può essere dovuto?

In un'altra discussione ho trovato questo e sicuramente è lo stesso problema che ho io:
è possibile che quanto descritto sia da attribuire a lacerazione parziale del ligamento sospensore del pene, che ha il compito di mantenere unito il pene (tunica albuginea) alla sinfisi pubica. La sua lacerazione completa o la sezione chirurgica (negli interventi di allungamento) determina uno scivolamento del pene in avanti con conseguente allungamento dell' organo allo stato flaccido.

Cosa ne pensa? C'è un rimedio se il problema fosse questo?

la ringrazio
cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se non dà problemi di altro tipo, una lacerazione del legamento sospensore non si tocca.