Utente 308XXX
Salve!sono una ragazza di 23 anni.Soffro da circa 6 anni di extrasistole,ma da un anno a questa parte sembrano essere aumentate al punto da averle 24 ore su 24 giorno e notte senza tregua.Quando ne ebbi di meno,circa 4 anni fa,feci un holter che ne segnalò 4000 in 24 ore,non oso immaginare adesso,saranno migliaia.5 mesi fa ho fatto un ecocardiogramma nella norma a parte un lieve rigurgito della tricuspide,il dottore mi disse che era dovuto proprio alle extrasistole ma era molto lieve,quasi minimo e sarebbe tornato nella norma con il tempo e con la crescita.Mia nonna è deceduta per una malattia al cuore,la Cardiomiopatia dilatativa,mi chiedo, e vorrei una risposta chiara dato che nessuno sa darmela,se queste extrasistole con il tempo possano danneggiare il cuore,se questo rigurgito puo diventare grave,se puo venirmi un infarto con il tempo per i continui sbalzi e "terremoti" che avverto continuamente nel cuore.Inoltre mi manca il respiro e sento dei dolorini al torace e un senso di costrizione.La mia pressione è nella norma: la massima tra i 98 e i 110,la minima tra i 60 e i 70 e i battiti dai 78 ai 90.Ho fatto una gastroscopia ed è nella norma,stomaco perfetto,ho fatto le analisi del sangue nella norma,colesterolo,glicemia e anche un ecografia alla tiroide nella norma,una risonanza magnetica alla testa dove è risultata una cefalea di tipo tensivo infatti soffro spesso di mal di testa,sono stata in cura da uno psicologo per 2 anni e ho curato pure l'ansia con alprazolam,ma adesso non piu,sto bene da quel punto di vista ma nonostante tutto ho ancora queste extrasistole giorno e notte che non mi fanno piu vivere e mi portano debolezza e mal di testa,aiutatemi.Grazie per la vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Innanzitutto dovrebbe esplicitare se stiamo parlando di extrasistoli sopraventricolari o ventricolari. Se sono ventricolari solo un numero elevato (oltre il 20/30% di tutti i battiti delle 24 ore, ossia 20.000/30.000 extrasistoli al giorno) possono con il tempo creare qualche problema al cuore (ma non è matematico). Per i sintomi se sono veramente importanti o se il numero è quello che ho riportato, si può valutare un tentativo di eliminazione dell'aritmia con un'ablazione transcatetere con RF (che viene però eseguita in centri specializzati).
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Innanzitutto grazie mille per la risp ,le riporto i dati del mio holter fatto 4 anni fa:Ventricolare:4766 isolati,92 coppie,15 cicli bigeminismi,0 salve totale 0 battiti.Sopraventricolare:1 isolati,0 coppie,0 cicli bigemenismi,0 salve totale0 battiti.Generale:108967 complessi QRS,4950 batt.ventricolari(5%),1 batt.sopracentricolare(<1%).Per quanto riguarda l'ecocardiogramma,fatto 1 anno fa(mi corrego era un anno fa e non 5 mesi fa)dice:Itto delimitabile al 5°spazio intercostale sinistro sull'emiclavere.Alla percussione aia cardiaca non ingrandita.All'ascoltazione toni cardiaci validi su tutti i focolai:soffio sistolico lievissimo (1/6) lungo la margino-sternale sinistra che scompare con il passaggio all'ortostatismo.(S.Funzionale).Polsi periferici con caratteri regolari.Relazione E.C.G:ritmo sinusale a F.c.media di 81b./.min.;asse elettrico:+30;onda P:nei limiti.Tratto P-Q:0.14 sec.;QRS:0.07 sec.Tratto S-T:isoelettrico.Onda T:nella norma.Q-Tc:390msec.Conclusioni:Tracciato nei limiti della norma,normali tutte le sezioni esaminate.Funzione diastolica del ventricolo sinistro nella norma.Frazione d'eiezione regolare(76,4%).Comunque le extrasistole sono fastidiosissime le avverto in qualsiasi ora del giorno,sia da sdraiata che da seduta e si accentuano dopo i pasti,accompagnati da mal di testa giornaliero.E a volte sento un terremoto nel cuore come se un extrasistole durasse tantissimo e se il cuore in quei casi va in fibrillazione?
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il suo è solo un problema di qualità di vita influenzata negativamente dall'extrasistolia, ma fondamentalmente il cuore appare sano...Un ulteriore approfondimento sarebbe giustificato in base alla sede di origine dell'extrasistolia e per questo è importante un'analisi morfologica delle extrasistoli durante un ECG 12 derivazioni. A distanza, purtroppo, non posso esserle di ulteriore aiuto,ma le consiglio di rivolgersi ad un bravo aritmologo, che saprà valutare il tutto e decidere per una eventuale terapia.
Saluti cordiali
[#4] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
grazie,volevo chiederle un'ultima cosa.Le extrasistole possono portare dolore al torace, senso di pressione al petto e la sensazione di perdere il respiro?
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si....
[#6] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott.Mariano Rillo,
proprio ieri ho eseguito un ecg da uno dei dottori piu importanti della mia provincia,il cuore risulta essere sano e le extrasistole sono apparse pure nell'ecg,elettrocardiogramma a posto.Adesso devo fare,fra alcuni giorni, una prova sottosforzo per vedere se con la fatica e il movimento scompaiono o ci sono ancora.Comunque dopo questo incontro mi verrà prescritta una terapia,anche se sono contraria perchè sono molto giovane e iniziare a prendere dei farmaci per il cuore mi getta nello sconforto.Una volta presi un betabloccante(prescritto dal cardialogo) e stavo male,il cuore batteva pianissimo,mi mancava il respiro e la pressione era molto bassa(era estate) potrebbe essere pericoloso prendere delle pillole con un cuore sano a questa età?
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Mi chiedo non c'è un metodo "al naturale",qualche bevanda o qualcosa che possa calmare le extraistole?è impossibile che non esista nulla :(
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gent.le utente
non le ho consigliato a caso di rivolgersi ad un aritmologo (ossia non a "uno dei dottori piu importanti della mia provincia" come lei dice, ma ad uno specilaista dei problemi cardiaci con particolare competenza nella gestione dei problemi aritmici). La cardiologia non specifica spesso utilizza i betabloccanti per il trattamento delle extrasistoli, ma ancor più spesso questa terapia non porta ad alcun risultato positivo, a volte può addirittura peggiorarle e comunque molto spesso non viene tollerata per la comparsa di effetti collaterali....
Un test da sforzo per vedere se le extrasistoli aumentano o diminuiscono ?????
Non condivido....A parte il fatto che lei è giovane ed è altamente improbabile che abbia problemi coronarici (il test da sforzo serve per escludere o confermare questa patologia), ma poi le extrasistoli possono sia aumentare che diminuire durante l'attività fisica e questo non consente di trarre alcuna conclusione, nè risultata di aiuto ai fini della decisione terapeutica (sono vecchie concezioni non supportate da alcuna evidenza scientifica, quelle che se l'extrasistolia aumenta durante lo sforzo è pericolosa e viceversa)
Certo che qualcosa è possibile fare, ma lo lasci stabilire ad un esperto del settore.... e comunque non ci sono rimedi naturali in grado di calmarle...
semmai ci sono rimedi naturali (o meno) in grado di calmare lei e quindi indirettamente in grado di migliorare l'extrasistolia (almeno potenzialmente).....
saluti cordiali