Utente 309XXX
Gentili medici,

ho subito un intervento di circoncisione, frenuloctomia e frenuloplastica il 9 giugno. Mentre cambiavo la medicazione ho potuto osservare, 5 giorni dopo l'intervento, un sanguinamento che ho attribuito alla rottura del punto che teneva in loco il frenulo, avvenuta probabilmente durante un'erezione spontanea: vi era infatti una ferita in corrispondenza del glande e alla sua base rimaneva ciò che sembrava essere il frenulo, ormai non più teso, sotto forma di una escrescenza.
Il giorno dopo ho sottoposto il dubbio al chirurgo durante la visita post operatoria, ma il medico non ha risposto, limitandosi a osservare la ferita e lasciarmi alla medicazione dell'infermiera.
Attualmente, durante le medicazioni, posso ancora rilevare piccole perdite di sangue dal frenulo evidentemente staccato.
Esiste la possibilità di ricostruire ancora il frenulo? Oppure è preferibile rimuoverlo? Temo infatti che ciò che ne rimane, oltre a essere piuttosto antiestetico, possa compromettere la funzionalità e\o la sensibilità durante i rapporti.

Distinti saluti.





Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il frenulo non si ricopsruisce. Tutto quanto è appena operato è brutto. Per miglioralo esteticamente alla caduta dei punti esiste un solo sistema: esercizio con la morosa. Dica di sacrificarsi. Di qua è tutto regolare.
[#2] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per aver risposto così celermente dottore, certamente approfitterò delle sue raccomandazioni.
Quindi mi dice che è normale che il frenulo vada perso durante questo tipo di intervento?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
perso e senza rimpianti.
[#4] dopo  
Utente 309XXX

Iscritto dal 2013
Buono a sapersi.La ringrazio per l'attenzione e per la chiarezza, dottore. Arrivederci.