Utente 124XXX
salve, sono una ragazza di 22 anni,Partendo dalle origini dirò che ho avuto sin da piccola animali in casa, finchè un bel giorno dopo 4 anni di convivenza con un coniglietto ho manifestato forti crisi allergiche ogni volta che c stavo nelle vicinanze. Dopo aver fatto i test per avere un'idea chiara su quali fossero le mie allergie mi resi conto che oltre a paretaria,acari,polvere,ulivo,polline vi erano anche coniglio al 100%, gatto 41% e cane circa 25%. Giungo quindi alla conclusione dicendo che circa 4 giorni fà mi è stato regalato un cucciolo di chihuahua, che in un primo momento non mi ha recato alcun fastidio,nonostante mi fosse spessissimo in braccio, e che in questi ultimi giorni (nn so se per colpa sua) ho iniziato a manifestare sensazioni di fiato corto, lievissima tosse e oggi difficoltà di deglutizione soprattutto nelle ore serali. la mia domanda è quindi quella di sapere se i miei sintomi sono riconducibili al cane e se possa accadere che peggiorino come nel caso del coniglietto? Vi Ringrazio per la disponibilità
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
con una storia di allergia ad allergeni animali è ovvio che il primo sospetto cada sul medesimo problema (benché correlato stavolta al cane). Senz'altro esiste la possibilità che possa peggiorare ulteriormente.
Se ha comunque una ferma intenzione a non privarsi del cucciolo sarà necessaria una valutazione specialisitca.
Saluti,