Utente 312XXX
Egregi dottori,
negli ultimi 15 gg avverto un lieve fastidio al glande. per essere preciso mi duole, e avverto un pò di bruciore quando urino dopo aver defecato abbondantemente, dopo l'eiaculazione e qualche volta anche durante la normale minzione.
sono stato dall'andrologo che ha rilevato una candidosi (dopo test candicult), candidosi della quale non mi ero accorto, visto che non avevo i classici sintomi della candidosi, per così dire. La prostata all'esame digitale è parsa in ottimo stato.
per quanto riguarda quel bruciore/dolore, l'ndrologo non è parso preoccupato e mi ha prescritto solo la terapia per debellare la candida. flumicon per tre gg, lichenin per lavare la zona, più due creme ..travogen e sofargen per mattino e sera.
andrò a controllo tra qualche giorno ma il bruciore/dolore di cui sopra persiste. niente di terribile ma mi preoccupa un pò perchè ad agosto partirò e starò fuori 7 mesi per lavoro in paese straniero.
volevo sapere il vostro parere, se mi consigliate un ulteriore visita o se sia necessario un qualche altro esame.
p.s. io da vari mesi faccio riabilitazione del pavimento pelvico e da più di un anno prendo Xeristar 60 mg al mattino..
Cosa debbo fare?
grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non ci trasmette notizie sulle condizioni ginecologiche,locali e generali,della/e Sua/e partner/s.Eseguirei una coprocoltura,un'urinocoltura ed una spermiocoltura con spermiogramma che,con meraviglia,il Suo andologo di riferimento,non ha consigliato.Cordialità.