Utente 315XXX
Buongiorno,
il mio problema é questo:
l'ultima settimana di aprile, ho fumato una cannetta con un mio amico, subito ho avuto un forte tachicardia, mi sono spaventato ma una volta riuscito ad addormentarmi, quando mi sono svegliato era tutto passato. Il giorno dopo ho avuto dei giramenti di testa con un senso di mancamento. Passato una settimana più niente. Facevo sport ( faccio pallanuoto, 4 allenamenti a settimana per un ora e mezza), andavo a scuola. Le ultime due settimane di scuola sono state un inferno, era abbastanza sotto pressione. Iniziate le vacanze estive ho iniziato ad avere dei giramenti di testa quando fumavo una sigaretta ( premetto che fumavo 2/3 sigarette al giorno, adesso ho smesso da 3 mesi). Il 22 giugno ho avuto un episodio di tachicardia molto fprte( dopo aver fatto colazione con caffe e broche), con dolori al petto , senso di soffocamento e di svenimento. Arrivato al pronto soccorso, mi hanno fatto esami del sangue, ECG ( per 2 volte), visita dal cardiologo ed é risultato tutto nella norma. I dolori continuavano cosi durante una visita mi hanno detto che poteva trattarsi di reflusso. ( sto prendendo gastrotuss da 20 giorni) poi ho fatto un ECG sotto sforzo e un holter in cui mi é risultato tuto negativo. Ho fatto anche una gastroscopia ma non mi é stato rilevato niente. Gli attacchi si sono molto attenuati, ma ho molta paura, non esco quasi più, non voglio fare attività fisica, e preferisco stare coi miei genitori. Ho 18 anni e non posso continuare cosi
, ho notato che l'ansia dopo questi attacchi mi é salita, sono diventato molto ansioso. Secondo voi cosa può essere? Ho sempre paura di morire o di avere un infarto. Grazie per le risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, non assuma più sostanze di nessun tipo e continui a non fumare..... I danni che le due cose possono comportare sono decisamente importanti, ma al momento non deve preoccuparsi ulteriormente...Si tranquillizzi e abbia più fiducia in se stesso, riprendendo con serenità l'attività fisica. Se non riesce a farlo da solo un supporto psicologico potrebbe essere un'idea.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille dottor.
le volevo chiedere se ho qualche cosa a livello cardiaco?! Perché mi sa che sono anche ipocondiaco!