Utente 316XXX
Salve a tutti.
Come da titolo mi è capitata un'esperienza alquanto traumatica.
Ho da tempo notato una leggera curvatura del pene verso sinistra che mi risulta assai fastidiosa durante la fase di erezione.
L'altra sera, durante un rapporto sessuale ho sentito un dolore addominale seguito da un rimpicciolimento improvviso del pene. Ho dovuto fermare il rapporto per lo spavento e ho realizzato che il pene era stato quasi completamente inghiottito dal mio addome.
Sembrava quasi che stesse per rientrare dentro al mio corpo ed era rigido. Ho sentito l'aria mancarmi e se non mi fossi rilassato iniziando una lunga, lenta respirazione, probabilmente avrei perso i sensi.
Dopo ore di respirazione ed una discreta figuraccia con la mia partner il pene è finalmente riuscito a rilassarsi ma continua ad essere un pò rigido anche da "rilassato".
Mi sono spaventato da morire, ho davvero creduto mi stesse rientrato.
Tralaltro, mentre era in fase di "rientro" la curvatura era visibilmente più accentuata.
Supplico qualcuno di offrirmi dei suggerimenti riguardo questa terribile esperienza.
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

La cosa migliore e' procedere con una visita specialistica per valutare l'integrita' dei tessuti penieni ed eventualmente lo specialista valutera' se procedere con un'ecografia dinamica peniena per visualizzare al meglio i tessuti penieni e quindi se poi lo ritenesse ci puo' tenere aggiornati.

Cordiali saluti