Utente 318XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 31 anni. Negli ultimi mesi mi sono sorte delle paure riguardo ad un episodio avvenuto anni fa e di cui mi sento uno STUPIDO per non aver fatto nulla in seguito. Una decina di anni fa (o forse meno.. o più) ricevetti un calcio forte nelle parti basse, ero distratto e questo non mi permise di difendermi dal colpo. Un gran male e la sensazione di un grosso bruciore anche al basso ventre che mi fece andare in un bagno pubblico per controllare; il male passò nel tempo che tornai a casa.. credo in mezzoretta. Nelle ore successive comunque non avevo nessun dolore, gonfiore o sintomo, vidi che l'apparato "funzionava" (da ignorante).. comunque non mi feci controllare (me ne pento); non applicai nemmeno del ghiaccio. L'unica cosa è che 3 o 4 giorni dopo vestendomi di corsa vidi un livido nell'interno coscia. (forse poi ho usato una pomata, non ricordo bene).

Ora preso da paure alquanto ritardate sono sempre a tastare lì.. negli ultimi giorni toccando il testicolo destro A VOLTE, ho delle sensazioni, non potrei chiamare dolore o fastidio, ma qualcosa di cui mi accorgo e che anche la schiena (il rene) recepisce. (della durata di una frazione di secondo). In questi mesi forse un paio di volte ho sentito qualcosa che più si avvicina ad una piccola fitta (istantanea) nella schiena. Aggiungo che la superficie del testicolo destro (non lo scroto) mi pare più dura rispetto al sinistro.
Inoltre in certi momenti, con il pene in uno stato quasi eretto, nelle mutande, se lo tocco con le dita (al di fuori delle mutande) facendo quasi presa, comprimendo leggermente, mi è capitato di sentire una sensazione proprio nella zona alla base interna del pene. Forse potrebbe c'entrare l'uretra...

Inoltre un paio di settimane fa mi sono ritrovato con una ragazza avvenente, eravamo seduti accanto, e ci siamo baciati ed effusioni varie.. lei mi eccitava molto e dopo più di due ore a contatto vicino a lei incominciavo ad avere dolori al basso ventre, è normale questo vero? mi era successo una cosa simile qualche anno fa.

Comunque In questi anni ho alternato varie attività fisiche e non ho mai avuto fastidi.
Ora sono molto condizionato nei movimenti, nei pensieri, ho sempre la testa lì... cammino male e magari è per questo che ho anche qualche sensazione alla gamba adesso.
Ora sono seduto, con le gambe un po' divaricate, in pantaloncini e con lo scroto a leggero contatto con la sedia, ho avuto un paio di volte le suddette sensazioni, sempre al lato destro.

Vorrei sapere se ci può essere un collegamento con l'episodio di anni fa.. e altri rischi.
Prenderò appuntamento dall'andrologo in questi giorni. La mia paura ovviamente è l'infertilità come conseguenza..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
un eventuale collegamento col trauma pregresso lo potrà stabilire il collega dopo la visita.
le conviene attendere il responso senza preoccuparsi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta. Sono preoccupato perchè sono celibe, figlio unico e ho paura di rimanere da solo se avessi problemi di sterilità.. un fattore che inciderebbe sull'essere accettato da una ragazza alla quale potrei piacere.
[#3] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno, l'esame all'apparato genitale è stato sostanzialmente negativo, come da referto. Però per la tensione che avevo in questi giorni, avevo lo scroto particolarmente retratto durante la visita; il dottore me ne ha parlato, chiedendomi se mi succedeva che i testicoli mi uscissero verso l'alto o il canale inguinale dicendomi delle conseguenze riguardo ad una torsione testicolare. Io ho risposto che in passato sicuramente mi era capitato di osservare una situazione simile ma raramente, e non mi ricordavo nemmeno quando possa essere stata l'ultima volta. (Il dottore nel suo referto ha appuntato che i testicoli sono leggermente mobili). In questi giorni successivi alla visita, noto comunque che il mio scroto si ritrae abbastanza. Ho provato, se mi permettete di dirlo, a masturbarmi, anche per vedere cosa succedeva, e quando sto per arrivare all'eiaculazione, il testicolo sinistro effettivamente esce. Non esce così nè se defeco o faccio altri sforzi. Posso sapere se può essere dovuto ad una situazione di stress, ansia, o nervoso... ? Visto che ero davvero molto preoccupato per questa visita andrologica e inoltre sto preparando un esame universitario e non sto passando giorni tranquilli.
grazie
[#4] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
testicoli appena mobili non devono destare alcuna preoccupazione.
si concentri nello studio serenamente.
cordialmente