Utente 318XXX
Buonasera, ringrazio anticipatamente i medici che forniranno risposta a queste mie preoccupazioni.
Premetto che sono un ragazzo di 18 anni sessualmente attivo, nell'età infantile ho subito delle operazioni all'urutere, e sono nato con una leggera malformazione: un rene più piccolo.
Detto ciò posso proseguire alla descrizione dei sintomi da me avvertiti. Da un paio di giorni, avverto un leggero fastidio al testicolo e all'inguine destro, non è assolutamente definibile dolore. Non è persistente. Il testicolo non presenta gonfiore o anomalie, ma la sua sensibilità è aumentata. Leggermente al di sopra dell'inguine avvero lo stesso fastidio, ma ho notato che la zona so è indurita leggermente. Oggi invece ho notato la cosa che mi ha preoccupato: nella zona in cui si trova la peluria pubica, sia sul lato destro che su quello sinistro, ho sentito al tatto delle piccole palline che se toccate provocano in lieve dolore.
Essendo anche un soggetto abbastanza ansioso sulla salute quasi allo sfiorare l'ipocondira, la preoccupazione è aumentata a dismisura.
Scusate la lunghezza della richiesta di consulto. Cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve.
per sapere cosa causa il fastidio all'emiscroto destro dovrebbe farsi visitare . va determinato se la cosa è intra o extra testicolare come per esempio una pubalgia.
stesso dicasi per le palline che possono andare da piccole cisti sebacee infiammate a linfonodi inguinali ingrossati. nella sua città non mancano gli andrologi e questa potrebbe essere una buona occasione per iniziare a farsi seguire da un esperto e quindi dissipare l'ansia relativa alla sua salute.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la risposta tempestiva, andrò sicuramente ad effettuare una visita da un andrologo. Potrebbe spiegarmi inoltre cosa comporta la pulbagia? Grazie ancora. Cordialità