Utente 125XXX
Gentili medici,
è trascorso un po' di tempo da quando ho pubblicato il mio ultimo consulto ma ora sono arrivato ad un bivio e chiedo un vostro consiglio.
In breve vi riassumo la mia storia clinica che potete vedere nei miei post precedenti:

2010 orchiectomia dx post torsione avvenuta nel 2008 e orchidofissazione testicolo sx
Dal 2009 soffro di prostatodinia curata per un anno con cure ripetute di antibiotici e antinfiammatori senza risultati.
Dal 2010 seguito da un'altro urologo la prostatodinia è tenuto sotto controllo con FERDOL compresse con grossi miglioramenti
Da due anni io e la mia compagna siamo alla ricerca di una gravidanza che non arriva, consultiamo un andrologo specializzato in medicina della riproduzione umana e la ginecologa della mia compagna
I miei spermiogrammi hanno sempre evidenziato una severa astenospermia inizialmente il primo approccio è stato FT 500 plus e C-tard per me e acido folico per lei.
Eseguo test genetici, spermiocolture ( a volte positive ) ecc la mia compagna è giudicata sia a livello ormonale che a livello di tube ecc perfetta.
Decidiamo di effettuare una prima IUI dopo stimolazione ovarica non andata a buon fine....dopo 3 mese ne eseguiamo un'altra con lo stesso risultato.
La ginecologa dopo il secondo tentativo ci consiglia un secondo livello al quale non saremmo disposti a ricorrere.......e mi dice:
Se vuole migliorare il suo sperma per eseguire un terzo tenativo smetta di fumare!!!!
Vi chiedo nel mio caso quanto possa influire il fumo sulla condizione di astenospermia......io ho provato a smettere con grosse difficoltà e attualmente sto fumando......circa 15 sigarette al giorno

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il collega non ha ragione, ha ragionissimo. la quantità di malformnazioni fetali da padre fumatore è superiore a quelle della madre fumatrice. Fumare significa lasciare sul terreno un 15% circa della propria fertilità. Personalmente non prendo in terapia pazienti fumatori per fertilità: veda lei, non è uno scherzo. Vada in un centro antifumo, eviti le sigarette elettroniche.