Utente 319XXX
salve dottore sono un ragazzo di 32 anni
e da qualche anno ho iniziato a soffrire di ansia molto forte con dolori al petto e molte volte sono andato in ospedale pensando mi dovesse venire un'infarto per un'anno e mezzo è stato tutti i giorni con dolori al petto al braccio sinistro ma ho fatto tutti gli accertamenti possibili ed immaginabili elettrocardiogramma, prova da sforzo che è andata benissimo ecocardiogramma e tutte le analisi del sangue sono tutte apposto addirittura anche tac alla testa ma adesso nell'ultimo periodo ho iniziato ad accusare forti mal di testa, giramenti di testa,sudorazione tutto questo alcune volte scaturisce in attacchi di panico, e ho la pressione alta secondo il mio cardiologo questo è associato all'ansia e che sono leggermente sovrappeso, ho quindi eliminato completamente il sale però non riesco a praticare sport perché faccio molte ore lavorative e la mattina mi sveglio alle 4 quindi il tempo di tornare a casa mangiare e dormire che se no il mattino non mi alzo,non fumo ma bevo ogni tanto una birra oggi e sto tutti i giorni adesso prendendo una pillola per la pressione e delle gocce di di biancospino , ma oggi ho misurato la pressione e l'avevo a 140 e 95 la minima e adesso sono preoccupato ma il bello e che non ho più quei mal di testa fortissimi e giramenti di testa forti come prima non mi sembra affatto di stare male come all'inizio e pure...cosa devo fare? il mio cardiologo mi ha detto di cambiare adesso pillola mentre la mia dottoressa mi dice che sarebbe meglio prendere degli anti depressivi che il mio cardiologo mi sconsiglia e mi dice comunque di non preoccuparmi ed io cerco di non preoccuparci ma non c'è la faccio più io devo capire da cosa dipende e cosa devo fare ho seriamente paura che mi possa prendere qualcosa o potrei rischiare di chiudere la mia attività in queste condizioni e di rovinarmi la vita spero al più presto in una sua risposta e vorrei capire se con una pressione così mi devo preoccupare o cosa devo fare se è meglio prendermi lo xanax o la pillola per la pressione e poi mi è successo più di una volta che quando mi viene appena misurata la pressione c'è l'ho alta tipo 130 98 anche mentre se dopo 5 minuti mi viene rimisurata c'è l'ho 120 e 70 la minima ma non sempre mi viene rimisurata dai medici grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
lei ha un problema da non sottovalutare che però non è di pertinenza cardiologica. Deve rivolgere la sua domanda ad uno psichiatra (o semplicemente ad uno psicologo) che sapranno sicuramente aiutarla più di quanto non possa fare io...
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
LEI PENSA CHE SIA Più UN PROBLEMA PSICOLOGICO
CHE COMUNQUE AVENDO RISCONTRATO CHE IL CUORE STA BENE
NON DOVREI PENSARE A QUALCOSA DI GRAVE?
CERTO CHE SE è UN PROBLEMA DI DEPRESSIONE NON è DA SOTTOVALUTARE MA QUELLO CHE MI PREOCCUPA DI Più E CHE LA PRESSIONE SI RISTABILIZZI NON MI DEVO PREOCCUPARE Più DI TANTO PER LA PRESSIONE ALTA ALLA MIA ETà? SPERO AL Più PRESTO IN UNA SUA RISPOSTA GRAZIE
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo che deve preoccuparsi per la pressione alta anche alla sua età, ma se la causa è l'ansia è quella che deve curare....Solo se curando l'ansia e bene i suoi valori pressori non dovessero normalizzarsi allora dovrà essere valutata l'eventuale necessità di una terapia farmacologica antipertensiva.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
quindi prima di prendere delle gocce per la depressione mi consiglia di andare da un psicologo però nel frattempo posso continuare a prendere la pillola per la pressione?
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se lei già assume farmaci per la pressione sospenderli non è semplice. Personalmente avrei agito differentemente consigliandole di curare prima l'ansia. Comunque se farsi aiutare solo da uno psicologo o piuttosto da uno psichiatra (figura abilitata a prescriverle farmaci specifici) non posso deciderlo io.... quello che mi preme sottolineare è che l'ansia è uno dei fattori in grado di far aumentare i valori pressori e per questo non và sottovalutata.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
stamattina avevo la pressione a 170 e 100 la minima ok dottore farò subito una visita psichiatrica e vedrò di curare la mia ansia perché è un periodo che sono sotto stress per il lavoro faccio fatica ad arrivare a fine mese sono troppo giù di morale però voglio reagire ma da solo mi sa che non ci riesco più...quindi probabilmente curando il mio stato di ansia la pressione potrebbe abbassarsi, quand'è il momento migliore per controllare la pressione durante la giornata? oppure c'è qualche altro esame da fare in modo da controllare la pressione? i controlli al cuore dicono che è tutto apposto e anche tutti gli altri valori sono apposto
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Misuri la pressione 1 sola volta a settimana (preferibilmente lo stesso giorno) al mattino appena sveglio, prima di assumere i farmaci antipertensivi e dopo 15 m' di relax seduto. Nella stessa giornata è opportuno misurare la PA anche nel tardo pomeriggio con le stesse modalità. Misuri la PA negli altri giorni della settimana solo se ha il sospetto che i valori non siano normali (è preferibile cercare di evitare eccessive misurazioni).
In bocca al lupo
[#8] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
mi scusi dottore ma com'è possibile che dopo un'anno e mezzo che giro cardiologi che faccio visite di continuo se ne vengano adesso così che soffro di ipertensione e senza farmi neanche un'analisi del sangue e senza spiegarmi il perché...e darmi farmaci dopo avermi misurato una sola volta la pressione tutto questo dopo aver girato tre cardiologi e mi è stato fatto un eco doppler un' ecocardiogramma una prova da sforzo e varie analisi del sangue e
sarò andato una ventina di volte perché dicevo di accusare dolori al braccio sinistro e al petto ma dei controlli più approfonditi non potevano essere fatti? poi ieri mi è stato detto da un'infiemiera senza che conoscesse il mio quadro clinico e senza avermi visto mai di prendermi la pillola della pressione che se no mi viene subito un'infarto o un'ictus, bella cosa da dirsi ad un ragazzo di soli 32 anni che soffre di ansia e di attacchi di panico un altro bel modo per farmi salire la pressione alle stelle...ora io la cosa che mi chiedo può essere che facendo attività fisica e una dietà può essere che possa eliminare la pillola o che potrei fare comunque per tenere la mia pressione il più sotto controllo? e in una prova da sforzo è possibile mai che non mi controllano la pressione? nel referto della prova da sforzo c'è scritto sforzo caratterizzato da regolare incremento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa fatta 6 sei mesi fa e possibile mai che fino 6 mesi fa era tutto apposto il mio cuore era un bomba?