Utente 272XXX
Buongiorno,chiedo informazioni specifiche sulle infezioni.
Come potete vedere dalla mia storia clinica spesso ho delle infezioni da streptococco faecalis,escherichia coli ecc nel liquido spermatico,con valori non altissimi, per ora il più alto è stato 39000 di conta batterica.
Il mio urologo ha detto che è una carica importante e va debellata.
L'ultima volta era 1500 ma anche li ha detto che va debellata.
Naturalmente tutto con antibiotici,e sinceramente mi sta prendendo paura.
Tra un po dovrò rifare gli esami e sicuramente avrò nuovamente molti batteri perchè nei mesi estivi ho mangiato male a livello di cibo in modo discontinuo e con alimenti non sanissimi.
Ora vorrei porvi delle domanda:
Tutti questi antibiotici mi aiutano o mi fanno peggio alla lunga?
Devo fare un controllo intestinale secondo voi?
Il mio dottore generico mi ha detto che avevo un po di irritazione del colon dato da stress e mangiare male a fine agosto ma come potete vedere dagli ultimi esami del sangue tutto era corretto.
Mi è stato fatta l'ecografia della prostata da sovraddome e delle vescichette seminali (il mio urologo alla mia età è contro l'esame rettale e con il dito,già sostenuto da me da un altro urologo, in quanto sostiene che gli è stato detto anche ai convegni che la stimolazione nei giovani la infiamma ancora di più) e da questa ecografia risulta la prostata nella norma ma ho le vescichette seminali infiammate, a luglio era più infiammata quella di destra,mentre la sinistra era quasi rientrata nella norma dopo una cura con un antinfiammatorio.
Vi chiedo se gentilmente potete essermi di aiuto per capire se tutti questi antibiotici mi fanno male o no, se esistono delle cure NATURALI integrative,visto che comunque ho una notevole spesa di medicine e visite.
Il mio spermiogramma era comunque abbastanza buono avevo un numero basso di numero e concentrazione di spermatozoi tipo concentrazione 8 milioni e numero totale circa 28-30 milioni,ma a parte questo le forme normali e la motilità mi è stato detto mi classificavano in una scala da 1 a 5 (che si usa in urologia così mi è stato detto) come possibile fertilità 4.
Sapete aiutarmi e rispondere alle mie domande?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come già più volte indicato e forse pure lei ha ricevuto questi consigli, quando sono presenti queste "problematiche urologiche” sempre, oltre alla eventuale terapia mirata con antibiotici, possono essere utili alcune indicazioni di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perché la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)tenere d'occhio la bilancia, infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico, infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi;

8)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.

All'ultima questione da lei posta infine, lasci perdere la "scala urologica", classificazione obsoleta e non aggiornata e senta in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per la risposta.
La scala urologica è una cosa che mi è stata detta dal mio urologo,tra l'altro primario di urologia e di un ospedale in toscana.
È sbagliato comunque farci affidamento?
Mi ha detto che era peggio se avevo gli spermatozoi tutti anormali o fermi.
Per il resto i suoi metodi sono corretti?
Ultima cosa lo stress ci influisce?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le indicazioni cliniche del suo urologo di riferimento non si discutono ma "la scala da 1 a 5 (che si usa in urologia), questa molto probabilmente è una informazione che lei non ha compreso.

Le ricordo che dal 2010 tutte le strutture aggiornate, che si occupano di infertilità maschile, si riferiscono, nella valutazione del liquido seminale, alle indicazioni date dall'OMS.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Quando ha visto il mio spermiogramma alla mia domanda sono sterile?posso avere dei figli in maniera naturale?
Mi ha risposto: in una scala da 1 a 5 lei è fertile 4,risposta non attendibile quindi?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Si faccia spiegare bene quale scala ha utilizzato!

Questa mi sembra una scala semplice e "popolare" per farle capire in modo semplice e "popolare" un concetto elementare che lei sembra avere buone probabilità di concepire un figlio, secondo le valutazioni cliniche fatte proprio dal nostro collega.
[#6] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Glielo chiederò quando torno alla visita,ma ciò che mi ha detto dovrebbe essere positivo o sbaglio?
C
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non sbaglia!