Utente 252XXX
Buongiorno,
Ieri ho fatto delle infiltrazioni di acido ialuronico per sollevare le sopracciglia e le palpebre un pò cadenti, inoltre la dott.a ha fatto dei piccoli ponfi di botulino alle tempie a attaccatura dei capelli per tirare un pò.
Oggi mi sono svegliata con le sopracciglia gonfie le palpebre gonfissime e cadenti sembro un vecchio bassethound non sono nemmeno uscita di casa. Vorrei sapere se è normale dopo questo tipo di trattamento o se rimango così.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
20% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
gentile utente, è possibile che ci possa essere dell'edema in seguito all'infiltrazione con acido ialuronico.In genere è di modesta entità.
Ad ogni modo senta il collega che ha effettuato il trattamento,
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Salve.

Solitamente il brown-lift o sollevamento delle sopracciglia, con tecnica non chirurgica, si avvale dell'utilizzo di tossina botulinica (tipo A) somministrata in punti ben precisi per favorire una gradevole "apertura" dell'occhio...

L'utilizzo combinato di acido ialuronico può essere anche utilizzato per magnificare il risultato...ma soltanto in alcuni soggetti.

L'edema palpebrale potrebbe rientrare tra i rari effetti indesiderati ed è, se non anticipato nel consenso verbale-scritto dal medico, meritevole di un controllo diretto da parte di chi ha effettuato il trattamento.


Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per avermi risposto, oggi le mie palpebre superiori sono sempre due borse. Ho parlato col medico che ha fatto il lavoro e vuol vedermi in giornata. Non voglio rimanere così, invece di ringiovanimento sembro più vecchia di 10 anni. Esiste un modo per eliminare questo effetto indesiderato, non voglio aspettare i tempi di assorbimento dell'acido, 6 mesi sono troppi, psicologicamente mi sento peggio di prima.
[#4] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Di nulla!

Intanto eviti di pensare al peggio e...si tiri su!!!

In ogni caso tutto è reversibile e risolvibile. Si faccia controllare, come già concordato col Suo medico e, se vuole, mi aggiorni pure.


Cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottore,
ieri sono stata dalla dott.a che ha voluto tranquillizzarmi dicendomi che l'impianto era risultato perfetto,ma vedendo l'effetto edema (che secondo lei non era edema) mi effettuato delle inizioni di botox alle tempie per aprire lo sguardo, infiltrazioni che tra l'altro non mi ha fatto pagare, basta questo per convincermi che anche lei si è accorta del pessimo risultato (nessun medico regala impianti di filler). Mi ha dato appuntamento tra una settimana.
Dottore volevo chiederle,se dovessi optare per la ialuronidasi, tutto scomparirebbe, comprese le borse o devo temere degli effetti collaterali anche con l'antidoto?
Mi scusi ma ormai temo la qualsiasi cosa, in fondo è la mia faccia!
Grazie, dottore.
Ringrazio anche tutto lo staff di medicitalia, l'efficenza del sito e la presenza di medici attenti è molto confortante soprattutto psicologicamente.
[#6] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Salve.

Se l'edema è la diretta conseguenza dell'infiltrazione, entro pochi giorni dovrà ridursi...indipendentemente dal "ritocchino".
Viceversa, se le cause sono di natura diversa (stasi linfatica?, migrazione della sostanza iniettata?, ecc.) la tempistica di una sua riduzione è variabile da qualche settimana a qualche mese.

In tal caso potrebbe favorire un veloce recupero massaggiando l'area più volte durante la giornata ed utilizzando creme contenenti ialuronidasi, disponibili in tutte le farmacie.

L'utilizzo, invece, di ialuronidasi iniettabile potrà essere utilizzato solo e soltanto da un medico esperto, dopo un'accurata valutazione.

Al momento deve ancora attendere pazientemente qualche giorno e convincersi che tutto si risolverà o potrà essere risolto senza alcun danno.


Ringrazio Lei per le gentili manifestazioni di stima da parte di tutti e continuo a restare in attesa di nuovi (spero buoni!) aggiornamenti.
[#7] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore, oggi sono tornata dall dott.ssa le ho mostrato nuovamente le mie palpebre cadenti (rifiuta di credere che erano diverse prima dell'impianto), mi ha chiesto delle foto, e mi sono fatta infiltrare delle gocce di ialuronidasi...mi ha detto che in 2/3 gg si scioglie tutto.
La settimana scorsa, invece, mi aveva anche fatto delle infiltrazioni di ialuronico negli zigomi per risollevare le guance, ci ritorno oggi (a distanza di una settimana) si accorge che lo ialuronico si era assorbito...cercando di capire dove fosse finito, mi disse che propabilmente era stato assorbito dalle ernie discali (ho cercato di immaginare il percorso ma mi sembra ridicolo), così ha effettuato l'impianto di 2 fiale...ma vuole anche che giorno 8 gennaio ritorni da lei con questo farmaco "Athenavis 800-1300" vuole infiltrarlo tra le ernie in modo tale che non mi si riassorba l'impianto del viso.
Una dietologa/estetica può praticare queste infiltrazioni?
E poi non so mai cosa inietta nel viso.
I miei pomelli adesso sono così grossi e così attaccati al naso che le piege naso geniene sono molto profonde ed evidenti.
Posso dire che stavo meglio quando stavo peggio.
Come posso capire se ciò che mi ha impiantato è acido ialuronico o altro? E cosa potrebbe essere altro? Mi scusi ma ho troppi dubbi dati anche dal fatto che ho pagato una fiala 110€ (credo sia poco)...non credo che altri medici lavorino così. Se i miei ochhi non tornano come prima cosa posso fare.
Per favore mi consigli, tanti soldi buttati.
La ringrazio anticipatamente.
[#8] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

dopo aver letto il Suo ultimo post continuo ad essere incredulo e sbigottito dal contenuto del Suo racconto!!!

Sono davvero mortificato per come la situazione sia stata condotta e continui ad essere affrontata!

Con riferimento al Suo ultimo aggiornamento ed alle richieste fatte, cercherò di fornire ulteriori informazioni in merito:


(...)oggi sono tornata dall dott.ssa le ho mostrato nuovamente le mie palpebre cadenti (rifiuta di credere che erano diverse prima dell'impianto), mi ha chiesto delle foto(...)

Prima di un qualsiasi trattamento estetico (medico o chirurgico) è buona consuetudine e sempre consigliabile che vengano effettuate le foto (almeno pre- e post-trattamento) dal Medico!


(...)La settimana scorsa, invece, mi aveva anche fatto delle infiltrazioni di ialuronico negli zigomi per risollevare le guance, ci ritorno oggi (a distanza di una settimana) si accorge che lo ialuronico si era assorbito...cercando di capire dove fosse finito, mi disse che propabilmente era stato assorbito dalle ernie discali (ho cercato di immaginare il percorso ma mi sembra ridicolo)(...)

Non solo è RIDICOLO...ma assolutamente FANTASCIENTIFICO (a meno che Lei non sia un extraterrestre e non viva sul pianeta Vega dei cartoni animati)!!!!!
Ma come può una sostanza impiantata sul viso...migrare nelle ernie discali (colonna vertebrale) ???!!!! Un'ASSURDITA'!


(...)vuole anche che giorno 8 gennaio ritorni da lei con questo farmaco "Athenavis 800-1300" vuole infiltrarlo tra le ernie in modo tale che non mi si riassorba l'impianto del viso.
Una dietologa/estetica può praticare queste infiltrazioni?(...)

Il prodotto citato è un dispositivo medico di classe III impiantabile assorbibile, costituito da una soluzione viscoelastica di Ialuronato Sodico all’1% per uso intra-articolare, utilizzato nel settore ortopedico-fisiatrico e non ha nulla a che vedere con la medicina estetica!!!
Impensabile poi che possa contrastare la "migrazione" di ciò che viene iniettato sul viso!

(...)E poi non so mai cosa inietta nel viso.(...) (...)Come posso capire se ciò che mi ha impiantato è acido ialuronico o altro? E cosa potrebbe essere altro?(...)

Prima di qualsiasi intervento, il Medico ha il dovere di informare verbalmente e per iscritto tutto ciò che riguarda: tipologia del trattamento, materiale utilizzato, procedura da adottare, indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali, ecc.!
Questo si chiama Consenso informato che dovrà essere firmato dal medico e dal paziente, a cui andrà rilasciata copia con allegato (in questo caso) il tagliandino identificativo del prodotto utilizzato (nome commerciale, numero di lotto, data di scadenza, quantità e percentuale di principio attivo)!!!


(...)Mi scusi ma ho troppi dubbi dati anche dal fatto che ho pagato una fiala 110€ (credo sia poco)(...)

Con la somma indicata a stento si potrebbe acquistare una siringa preriempita da 1 ml di un buon prodotto, a cui si dovrà aggiungere l'onorario del medico!!!


(...)...non credo che altri medici lavorino così.(...)

Per fortuna NO!!! E da certe situazioni prendiamo le dovute distanze, oltre a condannare chi opera in questo settore con squallore e gettando solo fango su un' intera categoria di SERI Professionisti!!


(...)Per favore mi consigli, tanti soldi buttati.(...)

Si rivolga al più presto ad un SERIO e PREPARATO PROFESSIONISTA della Sua zona per una immediata valutazione e soluzione del caso!


Prego.