Utente 311XXX
Salve!, usufruisco di nuovo del Vs servizio che ritengo estremamente utile. Un chiarimento: mia sorella ha effettuato il monotest (Ab eterofili EBV) per una sospetta sindrome influenzale. Nel foglio del risultato è così riportato: P-MONOTEST negativo (valore riferimento negativo), fin qui ci siamo. Il suo medico curante le ha detto che non è mai venuta in contatto nella sua vita (37 anni) con il virus di EpsteinBarr altrimenti nel risultato non verrebbe riportato NEGATIVO ma bensì IgG+/IgM- (memoria immunitaria). Così ci ha detto, ma ha pure ammesso che il test non è attendibile al 100% come la ricerca degli anticorpi tramite metodi specifici poichè il monotest è un esame reattivo rapido. Vorrei ul ulteriore parere perchè girando su internet mi sono venuti dei grossi dubbi in merito! Grazie di nuovo e a risentirci!
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente il monotest si fa con un'agglutinazione con emazie di montone, e come lei dice è un test rapido. Ha significato soltanto nella malattia in fase acuta dove peraltro non sempre è affidabile. Per sapere se si è passata la malattia si esegue un'altro test che non ha nulla a che vedere con quello citato, cioè deve fare IgM e IgG ANTI VCA e IgG Anti EBNA.