Utente 319XXX
Gentilissimi dottori,
sono una ragazza di 22 anni. Cinque anni fa ho subito un'operazione di rimozione per un'unghia incarnita all'alluce destro che aveva fatto una grossa infezione. Il decorso è stato lento, mi era capitato dopo l'operazione di accusare ematomi diffusi sotto l'unghia dell'alluce operato. Poi tutto è andato a posto e non ho più avuto problemi per cinque anni. Recentemente però mi è successo, dopo l'uso di una scarpa stretta per una decina di ore, di accusare dolore all'unghia (non ho unghia incarnita) per circa una settimana. Al termine di questa settimana, ho notato che era uscito un'ematoma che copre metà dell'unghia dell'alluce a partire dalla base. L'ematoma presenta un cerchiolino blu sulla destra mentre il resto è di colore violaceo. Sono andata dal mio medico di base e mi ha detto che si tratta di un'ematoma dovuto alla scarpa e che si sarebbe assorbito da solo. Sono passati dieci giorni da allora e non mi sembra sia cambiato nulla. Non mi fa più male da una settimana ormai, ma l'ematoma rimane lì. Considerato che anche la scarpa del piede sinistro era stretta ma non ho accusato alcun ematoma, potrebbe darsi che quest'unghia, essendo stata operata, sia più sensibile? E' normale che dopo più di dieci giorni non ci siano stati cambiamenti?
Non potrebbe trattarsi di qualcos'altro, come un neo da far controllare?

Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per le tante domande

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi. É normale che l'ematoma non si sia ancora assorbito. Ancora un po' di pazienza e non pensi ad altre patologie.

Un cordiale saluto