Utente 244XXX
Buonasera,
scrivo per un problema che persiste ormai da diversi mesi: quasi un anno fa ho iniziato a notare la presenza di un gonfiore, duro al tatto, sotto l'orecchio sinistro e appena dietro la mandibola; a questo si accompagnava ogni tanto la sensazione che la pelle venisse "tirata" da qualcosa di gonfio sottostante.
Mi sono recato dal mio medico di base il quale ha detto che poteva essere un linfonodo gonfio.
Con il passare del tempo però la zona interessata è diventata sempre più dura al tatto (in certi punti è proprio ben delimitata, posso sentire i contorni di questo turgore) e ora inizia a farmi male: avverto come delle fitte e inoltre ho un senso di impedimento nell'aprire la bocca al massimo o nel ruotare il collo verso sinistra.
A ciò si associa a volte una sgradevole sensazione, assimilabile a quella che si prova succhiando succo di limone, come se si "spremesse" la ghiandola salivaria.
Vorrei sapere se sia il caso di farmi rivedere dal mio medico, sollecitando magari una visita specialistica o se non debbo preoccuparmi.
Grazie mille, arrivederci

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
una visita gnatologica è consigliabile. probabilmente vi é un problema a livello dell'articolazione temporo-mandibolare
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, per quel che si può ipotizzare senza un esame diretto, potrebbe trattarsi anche di un problema alla ghiandola Parotide.
Suggerirei al suo medico di verificare anche questa ipotesi, ed eventualmente di prescriverle un'ecografia .
Eventualmente , se crede, mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri
[#3] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
innanzitutto mi scuso per il ritardo nella risposta; mi sono fatto visitare dal mio medico di base, il quale mi ha detto che non sembrerebbe essere un linfonodo, sia per la forma che per le dimensioni della zona gonfia e dura. Considera probabile un coinvolgimento della ghiandola parotide e mi ha prescritto un'ecografia che eseguirò il 27 del mese. Sono leggermente preoccupato, appena avuti i risultati dell'eco vi farò sapere.
Arrivederci.