Utente 348XXX
Da alcuni mesi appena mi sveglio avverto un certo dolore alle tre dita centrali della mano sinistra che tra l'altro non è la mano che uso (sono un destro) e quindi neanche nell'utilizzare il mouse del computer.
Dopo aver aperto e chiuso il pugno alcune volte, dopo pochi minuti il dolore cessa e non compare più per l'intera giornata anche se uso e stringo qualcosa con la mano sinistra. Credete che sarebbe indispensabile fare questa elettromiografia di cui ho letto sul web o magari basterebbero pomate antinfiammatorie o applicazione di quei cerotti che mi pare si chiamino "Kinesio taping"? O magari potendo usare come alcuni miei colleghi quegli appoggia avanbraccio morbidi davanti alla tastiera del computer potrebbe risolversi?
Grazie mille


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

questo dolore localizzato e fugace, senza alcuna parestesia (formicolio), non fa propendere per una patologia neurologica periferica (tipo Sindrome del Tunnel Carpale).

Provi a premere alla congiunzione tra dito e palmo, per ciascun dito, e ci faccia sapere se tale pressione evoca dolore locale.

Stessa cosa se c'è dolore alla pressione a livello delle articolazioni delle stesse dita.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Ho provato ora quanto Lei gentilmente mi ha suggerito e non ho alcun dolore, per cui il dolore avviene esclusivamente appena sveglio.
Il mio medico curante mi aveva suggerito l'ipotesi della elettromiografia. Nel mio caso avrebbe un senso oppure no?
Grazie ancora per la Sua gentilezza

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se non avverte alcun formicolio o intorpidimento alle dita (in particolare ai polpastrelli), credo sia inutile effettuare una EMG (certamente verrebbe negativa).
[#4] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Scusi, e quindi che fare?
La ringrazio ancora
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se il disturbo persiste o peggiora, l'unica cosa da fare è fare una visita da un Chirurgo della Mano: lui valuterà se è o meno il caso di fare accertamenti strumentali o se, al contrario, è possibile fare una diagnosi con la sola visita specialistica.