Utente 349XXX
Salve dottori,
Premetto che il mio fastidio è iniziato dopo aver subito un' anestesia generale per intervento alla colecisti, mi sono svegliato con il muscolo dell esterno coscia dx indolenzito, come insensibile al tatto l ho fatto presente subito e mi hanno liquidato con un "non è nnt " ecc.. ma io tutt' ora ( a distanza di due anni) avverto questo fastidio a volte mi crea anche dolore, bruciore come se avessi un crampo o avessi preso una botta. Cosa puó essere??
Grazie in anticipo!
Saluti!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro utente,

pur non essendovi una diretta relazione con l'intervento chirurgico, può essere che la posizione sul tavolo operatorio abbia favorito la comparsa del disturbo.

Ci sono varie possibilità, le due più probabili sono che derivi dalla colonna lombare oppure da una compressione neurologica periferica (la cosiddetta "meralgia parestesica").
Insomma problemi del tutto benigni ma, convengo, antipatici. Può essere utile una valutazione con un neurochirurgo, meglio se esperto di periferico.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Grazie mille per la risposta.
Il mio medico mi ha prescritto un ecodoppler venoso agli arti inferiori per escludere flebopatia ma lui è sempre "drastico", nella mia ignoranza, presumo che se avessi un problema circolatorio la mia gamba avrebbe assunto almeno un colore violaceo o qualcosa di simile lei che pensa al riguardo?
Faró comunque l esame e seguirò anche il suo consiglio!
Grazie mille
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Caro utente,

tutto è possibile, ma la sintomatologia che descrive non suggerisce un problema circolatorio.

Distinti saluti