Utente 355XXX
salve, sono un ragazzo di 25 anni, e volevo sottoporre la vostra attenzione su alcuni problemi che mi porto dietro da anni sperando che mi diate dei consigli utili.
allora fin dall'età di 14-15 anni ho fatto un uso eccessivo di materiale pornografico , prima sottoforma di riviste pornografiche e poi da circa 5-6 anni su internet.

ammetto di aver fatto un uso sproporzionato di materiale pornografico e ora a 25 anni mi masturbo almeno 2 volte al giorno, visionando filmati porno su internet.
ecco il problema è questo ,ora faccio fatica a raggiungere l'orgasmo senza guardare video porno, e ultimamente anche gurdando video sempre su internet faccio fatica lo stesso.
adesso impiego anche 30 minuti per raggiungere l'orgasmo , mentre prima ne impiegavo 2-3 minuti.

addirittura in un rapporto sessuale con una ragazza ho fatto veramente molta fatica a eiaculare dentro la vagina, e per raggiungere l'orgasmo ho dovuto masturbarmi.

secondo voi la pornografia è la diretta causa dei miei problemi ???
e dovrei rivolgermi a un andrologo/urologo o/e anche da uno psicologo?

grazie e distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo sperma di riproduce continuamente fino a che non si passa a miglior
vita...La masturbazione accanita,così come i rapporti coitali nevroticamente ricercati,possono caratterizzarsi per una difficoltosa fase eiaculatoria.Va detto che,spesso,con la convivenza,il quadro clinico si regolarizza.Contatti un esperto andrologo che,dopo aver posto una diagnosi di primo livello,saprà identificare i modi ed i tempi di un eventuale intervento psicosessuologico.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
grazie per la risposta, volevo anche dirle che in questi ultimi giorni non ce la faccio piu' a raggiungere l'orgasmo ed eiaculare anche se sto a masturbarmi per un 'ora...
è la prima volta che mi accade una cosa del genere , non mi era mai successo .
anche se soffrivo di eiaculazione ritardata nei rapporti con le donne di solito impiegavo anche meno di 10 minuti per raggiungere l'orgasmo, e nella masturbazione anche 4-5 minuti...........ma ultimamente non riesco piu' a raggiungere l'orgasmo.
o per raggiungerlo devo masturbarmi per un 'ora.
è un problema che si è presentato solamente una settimana fa.....è forse legato al fatto che da qualche mese mi masturbavo regolarmente per 2 volte al giorno???
o la fatto che cmq sono un uomo di altezza 1,73 e del peso di 57 kg (sottopeso) ??

gentili dottori , attendo una vostra cortese risposta. grazie


[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le ipotesi legate all'altezza nonché al peso non sono da prendere in considerazione,analogamente alla frequenza delle masturbazioni.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
gentile dott. Izzo
anche oggi praticando autoerotismo non sono riusciuto a raggiungere l'orgasmo pur sentendo eccitamento ...la cosa comincia a preoccuparmi , secondo lei è il caso di prenotare una visita specialistica presso un andrologo/urologo o presso uno psicoterapeuta?

altra cosa le altre volte quando riuscivo ad eiaculare il colore dello sperma era di un bianco trasparente.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ponendo una diagnosi andrologica,l'eventuale percorso psicosessuologico non potrebbe che giovarsene.Cordialità.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Alle indicazioni del dr. Izzo, la invito a leggere questo articolo,dove troverà molto materiale sull' eiaculazione ritardata/ anorgasmia.

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1600-eiaculazione-ritardata-piacere-tarda-ad-arrivare.html

Le cause sono poliedriche, la diagnosi e in prima battuta andrologica, poi psico-sessuologica.
La sua risposta sessuale, se monitorata e valutata con ansia e l' orologio alla mano, perderà di spontaneità e la farà sentir ancora più inadeguato e poco soddisfatto

Si fidi ed affidi ai clinici, che si occuperanno di Lei
[#7] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
gentili dott.
vorrei ringraziarvi per i vostri gentili consulti , e dirvi che ho risolto i miei problemi se si possono definire problemi , in quanto in questi giorni i miei tempi per raggiungere l'orgasmo sono tornati normali, senza effettuare visite mediche.
evidentemente era stress fisico o psicologico.
distinti saluti