Utente 765XXX
Salve mi chiamo Andrea.

Ho 19 anni e nel Dicembre,Gennaio,Febbraio 07 ho avuto tre casi di pnx spontanei, risolti con catetere pleurico (uno a sx e due a dx) ed infine con toracotomia (resecazione pleurica a dx). il decorso post operatorio è logicamente consistito in periodo di riposo, e visite pneumologiche di controllo con tac ogni 4-6 mesi.

Il mio quesito era quando potrò viaggiare in aereo, dato che mi era stato consigliato di evitarlo; e se mi consigliate o sconsigliate un'attività sportiva (prima degli episodi di pnx praticavo kick boxing, che ovviamente ho dovuto sospendere).

Distinti saluti, grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Gian Luca Natali
24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
chiunque abbia avuto ripetuti episodi di pneumotorace ha un rischio di recidiva aumentato, naturalmente nel suo caso ci si riferisce al lato non operato.
Questo rischio dipende dai fattori predisponenti che sono la struttura fisica (giovani maschi longilinei), l'abitudine al fumo e la presenza di piccole bolle di enfisema che possono rompersi.
Nei pazienti che sottopongo ad intervento per pneumotorace (in toracoscopia) e mi fanno le stesse domande io non metto limitazioni all'attività quotidiana o sportiva, con l'unica esclusione delle immersioni con bombole.
Nel suo caso però, non conoscendo l'esito della TC del torace, non sapendo perchè è stato sottoposto a toracotomia anzichè a toracoscopia e non conoscendo le abitudini di vita non mi sento di autorizzare la ripresa di uno sport che può causare pneumotorace anche su un polmone completamente sano.

Distinti saluti.
[#2] dopo  
Utente 765XXX

Iscritto dal 2008
e per quanto riguarda il viaggiare in aereo? appena potrò visionarle, posterò gli esiti delle tac. Momentaneamente, Grazie.