Utente 339XXX
Premessa.ho 61 anni,sportivo resistivo, fisico longilineo-Prolasso mitralico asintomatico gia' da eta di 30 anni.Alla gamba dx e' stata estratta una varice[2004].Cuore che sopporta sforzo muscolare senza problemi[test medico].
Le manifestazioni chiare che caratterizzano il mio caso di Avrnt diagnosticato dalla mia cardiologa sono queste-
Ho la certezza che quasi sempre la causa scatenante le mie tachicardie, consiste nel piegamento del busto[e testa]verso il basso.Cio avviene di preferenza dopo abbondanti pasti,o in giornate di bassa pressione atmosferica,o di posizione di lunga seduta con busto sempre cedente verso l'a vanti basso.----
Altra manifestaz.interessante e' che la crisi di tachicardia cessa di sicuro ed immediatamente,e di colpo!, sdraiandomi completamente in posiz.supina[in un caso che cio non avvenne ,basto' alzare le gambe,per ottenere il risultato desiderato.Qui in Slovakia saro' sottoposto ad Holter ed esami se procedere a quella operazione microinvasiva di cauterizzazione del pezzo di tessuto cardiaco ritenuto causa del dismorfismo.Gradirei da voi spiegazioni sulla meccanica dello scatenamento della via veloce,e dell' intero processo,al fine di capire se vi siano alternative a questa eventuale operazione.Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il sospetto è una via anomala lei deve eseguire un test elettrofisiologico.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Dopo visita accurata,la Cardiologa,qui in Slovacchia,[ le cui spiegazioni ,spesso non mi sono cosi' chiare...per via della lingua] mi ha messo in lista per l analisi Holter,sine qua non per un successivo esame dei tessuti cardiaci,nel presunto obiettivo di un intervento mininvasivo per asporto del frammento ritenuto causa delle tachicardie.Per quanto,tale intervento sia con poco rischio,gardirei saper se non sia possibile qualche cura alternativa...
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il dubbio è fondato deve eseguire uno studio elettro fisiologico ed eventuale ablazione
[#4] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
[La specialista del Vusch,mi ha sottoposto ad una endoscopia via gola,al fine di provocare l'innesco della tachicardia,senza alcun risultato-Ha preferito non aumentare il carico elettrico di sollecitazione optando insieme a me,per cercare di ottenere un EKG in fase tachicardica in modo spontaneo,quando questa si presenti.recandomi io in ospedale]-Peraltro l'altra cardiologa dice che nell'holter gia alcuni secondi di tachich.gia' sono visibili.

---------
Talvolta la tachicardia si presenta da sola,altre volte,invece si accompagna a obnubilamento molto sgradevole della testa,con senso di mancamento ed una certo dolore.E' dato ipotizzare il motivo di queste due diverse manifestazioni?
Tre anni fa uno di questi attacchi,[il più forte accadutomi] con obnubilamento alla testa fu molto forte anche se non caddi in incoscienza-Allora ero reduce da una operazione ai seni nasali,con ancora debolezza vi fu un latente sanguinamento postumo,.E' possibile che quell'attacco fosse dipendente da tale debolezza?Grazie
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'unico sistema per confermare o smentire la diagnosi e' lo studio elettrofisiologico intracavitario, come le ho gia' scritto nel mio precedente post.
Arrivederci