Utente 356XXX
Buongiorno e complimenti per il lavoro che svolgete.
In data 1/08/2014 sono ho subito un intervento di riduzione ed osteosintesi con filo di k a seguito di una "frattura scomposta base 4' metacarpo mano dx".Mi hanno immobilizzto con una stecca di zimmer che coinvolge l'anulare e il metacarpo fratturato.
Il dottore mi ha detto di tornare il 1/09/2014 per rimuovere il tutto e che ci vorrà almeno un mese di riabilitazione per riprendere le piene funzionalità della mano.
Volevo quindi domandarvi se era possibile ridurre i tempi di riabilitazione (ho sentito parlare di magnetoterapia).
La mia prerogativa sarebbe quella di avere la mano funzionale al 100% al 24/09/2014 data in cui dovrei entrare a far parte delle forze armate.
Grazie per la disponibilita' e buon lavoro a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

la magnetoterapia (campi pulsati a domicilio) favorisce la guarigione dei tessuti; in questo caso accorcia i tempi di formazione del callo osseo e pertanto riduce i tempi di immobilizzazione, favorendo una kinesiterapia più precoce.

Buona serata.