Utente 357XXX
Salve,
ho 19 anni e negli ultimi mesi mi capita di avere incubi tutte le notti, quasi tutti diversi l'uno dall'altro e senza fattori in comune. Al risveglio ho sempre i battiti molto accelerati. Ciò mi porta a pensare che il fenomeno possa non avere origine psicologica ma fisica. Mi capita inoltre spesso (anche una volta ogni due giorni e durante la notte, al risveglio dei suddetti incubi) di sentire un colpo al cuore, come se mancasse un battito. Ciò accade soprattutto quando mi sottopongo a forte stress fisico o psicologico.
Due anni fa feci la visita necessaria per la pratica di sport agonistico (arbitro FIGC) e non riscontrarono nessun problema.
Non nascondo di essere un po' ipocondriaco e di aver fatto per vari motivi "futili" analisi inutili (analisi del sangue - valori nella norma, lo stesso per l'elettrocardiogramma fatto in farmacia).
Date queste premesse, dovrei preoccuparmi o è normale avere battito accelerato e aritmie occasionali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Se ha degli incubi il minimo che le può' capitare e di svegliarsi con il battito accelerato. E' una risposta assortamente fisiologica. La sensazione di mancanza di battito è legata alla presenza di extrasistoli, anche questo fenomeno normale.
Controllo un ECG Holter e se è normale chiuda il problema
saluti