Utente 358XXX
Buonasera dottori,

qualche giorno fa ho avuto la mia prima visita andrologica e gradirei molto il vostro parere su quello che sto per dire.
Avevo prenotato per avere una visita andrologica completa anche se in realtà ero li per un parere sulle papulee perlacee che ho da quando avevo 17 anni.
L'andrologo le ha chiamate ghiandole di Skin o Skene o come si scrive, termine che non avevo mai sentito prima di allora. Mi da inoltre un "consiglio da fratello" , come ha precisato, di diffidare da chiunque mi proponga ti toglierle. Successivamente ho dato un'occhiata su internet e ho visto che queste ghiandole di Skene interessano le donne e non hanno niente a che vedere con le Papule.
Non sono io lo specialista ma in ogni caso di li il mio dubbio sulla preparazione di quel andrologo. Per questo gradirei molto un vostro parere.
È giusto che lui le abbia chiamate ghiandole di Skene? Sapeva quello che diceva?
Nonostante la messa in guardia io sono intenzionato alla loro rimozione, è questa fattibile?

Vi ringrazio in anticipo, Marco.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che il collega alludesse alla presenza di irsuties papillaris penis,che,se confermata ,non richiede alcun intervento terapeutico,né farmacologico,né chirurgico.Mi sembra,quindi,che,aldilà della definizione,il consiglio del collega sia condivisibile.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dr. Izzo per aver risposto prontamente.

Vorrei ribadire che sebbene io sia al corrente del fatto che la mia situazione non richieda alcun tipo di intervento sono in ogni caso intenzionato ad agire per la loro rimozione per una questione puramente estetica ed è, questa, una decisione maturata nel corso degli anni.

Sarebbe così gentile da dirmi, alla luce della sua esperienza, qual'è la via da percorrere in tal caso?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se trova un chirurgo che la opera...Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 358XXX

Iscritto dal 2014
Caro Dr. Izzo,

ci tengo a ricordarle che oltre a mere risposte alle proprie domande un paziente dovrebbe trovare conforto nelle parole del proprio medico, oltre al rispetto e alla cordialità.

Piuttosto, trovo quest'ultima sua risposta a tratti sarcastica.
I puntini di sospensione sottintendono qualcosa che ha volutamente omesso dalla frase e la rendono evasiva come per dire "buona fortuna a trovare qualcuno che la operi.." o chissà cos'altro lei sottintenda.

Se ha delle conoscenze mediche da condividere lo faccia, non sia impertinente altrimenti sminuisce semplicemente il senso di questo servizio e spreca il suo tempo oltre che al mio.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessun sarcasmo.Vedo che lei non vuole seguire i consigli che le si danno,per cui,va da se che io non ritenga deontologico operare nell'ambito del SSN qualcosa che non richieda una terapia chirurgica,o di altro tipo.Si dovrà,mi auguro,rivolgere ad un professionista privato,forzandogli la mano.Si rilegga le risposte e ci rifletta con maggiore attenzione.Cordialità.