Utente 337XXX
Buongiorno allo staff medico,e grazie per l'attenzione:sono un ragazzo di 20 anni non in sovrappeso(peso 65 kg),alto 178 cm,vorrei avere un consiglio su un mio disturbo,considerando anche gli esami effettuati:da svariati anni soffro di un battito lievemente accelerato a riposo,vi sono periodi in cui è meno accelerato e periodi in cui la frequenza cardiaca si fa piu sentire,però tutto sommato non ho mai un battito a riposo abbastanza basso,per tale motivo ho eseguito un iter diagnostico:
ECG basale:freq. 92bm,normale complesso QRS ,BBDX incompleto e premetto pure che sono stato monitorizzato per diversi minuti e non è stata dimostrata la frequenza di extrasistoli e altre aritmie.
ECOCARDIO:(ora non ricordo il referto) ma era uscito tutto nella norma
Test da sforzo cicloergometrico:95 bm condizioni basali PA 130\80 sono arrivato a 184 bm PA170\80,buon recupero fisiologico e assenza di aritmie sottosforzo.
Ed ecco che come ultima indagine mi applicano un holter 24h per monitorizzare la frequenza in questo arco di tempo:freq. media 88 bm max 143bm e minima 52 bm(alle ore 3:00) dormivo,presenza di 5 extrasistoli ventricolari ,assenza di RUN e BESV.
Faccio per esclusione anche un controllo alla tiroide(ft3-4 e tsh) compresi gli ormoni antitiroidei e antiperossidasi,anch questi usciti nella norma,vale lo stesso per l'emocromo uscito nella norma e quindi non sono nemmeno anemico.
Volendo parlare della mia frequenza cardiaca,e volendo monitorizzarla contando i battiti al polso, vi posso assicurare che la mia frequenza si aggira spesso sui 90 bm a riposo,capita che mi scende a 85bm in alcuni momenti della giornata,come capita pure che sale a 105bm in altri momenti(ad esempio dopo i pasti),quindi posso per certo assicurare che si aggira sui 90 bm.
Non sono un fumatore ne un bevitore,la mia frequenza viene compensata bene di notte quando dormo scendendo a 50-60 bm,ma nell'arco della giornata è piu alta,vorrei chiedere se secondo voi tale frequenza potrebbe essere nociva per il cuore stesso,se ne potrebbe risentire nel corso nel tempo .grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
dalle sue parole a dai precedenti consulti emerge in maniera piuttosto chiara che il suo reale problema non è rappresentato dai battiti accelerati, ma dalla sua ansia alimentata dalla paura di avere problemi cardiaci. In questi termini noi cardiologi non possiamo esserle di alcun aiuto e il consiglio che vivamente mi sento di darle è di rivolgersi alpiù presto ad uno psicologo di sua fiducia.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dottor Rillo,mi sono rivolto ad uno psichiatra qualche giorno fa e mi ha prescritto delle fiale di Samyr400 per 15 gg,ancora devo iniziare la terapia,secondo lei questo farmaco aumenterebbe ancora di piu la frequenza cardiaca? grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No....
Faccia la terapia che le è stata consigliata.
Saluti