Utente 224XXX
Buongiorno dottori,

vi scrivo perché avrei bisogno di un vostro parere in merito ad una questione.
Mio figlio Riccardo è da circa un mese che a seguito di un raffreddore continua ad avere la gola arrossata in modo più o meno costante.
Non ha mai avuto febbre, ma per un periodo ha avuto del muco che gli ha portato ad un principio di otite in entrambi le orecchie.
Per questo motivo il nostro pediatra ci ha consigliato un ciclo di antibiotico e qualche giorno di Bentelan 0,5mg.
Al termine della terapia sembrava stare meglio ma a distanza di qualche giorno la gola ha ripreso ad essere rossa (pur non avendo più secrezioni di muco, né tantomeno le otiti).
Tra qualche giorno dovrà essere sottoposto ad un intervento chirurgico per l’asportazione di un nodulo sottocutaneo addominale e, visto la giovane età, oltre all’anestesia locale l’intervento sarà fatto con sedazione generale.
Ovviamente dopo l’intervento è probabile che dovrà assumere altri farmaci (antibiotici, antidolorifici, ecc…).
Non sono del mestiere, ma mi rendo conto che ad un bambino che ha già un sistema immunitario alterato per conto suo un intervento chirurgico possa solo peggiorare la situazione.
Volevo capire se esiste qualcosa che noi genitori possiamo fare o dare a livello omeopatico prima e dopo l’intervento per potergli far superare meglio questo momento.

Vi ringrazio per l’attenzione e per le vostre risposte

Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Piuttosto che pensare a "rinforzare" il sistema immunitario - ammesso che ce ne sia davvero bisogno: i bambini per ovvie ragioni hanno una competenza inferiore agli adulti dal punto di vista dell'immunità acquisita - mi assicurerei che il bambino non soffra piuttosto di un problema allergico sottostante.
Per quanto concerne l'omeopatia, deve fare riferimento alla sezione delle "medicine non convenzionali".
Saluti,