Utente 318XXX
Salve,

volevo chiedervi dei consigli su un disturbo che mi porto dietro da piu di un anno.
Si tratta di un fastidio proveniente da inguine-pube sinistro, a volte risale verso l'addome sinistro ed inoltre coinvolge anche la gamba sinistra con qualche fastidio al ginocchio.
Ne soffro maggiormente da seduto, come se quando la gamba è piegata preme qualcosa all'inguine, sempre da seduto inoltre noto una sensibilità aumentata nella parte del gluteo che tocca la sedia. Ho fatto diverse visite tra cui RMN, esito:
RMN colonna lombosacrale

Riduzione della fisiologica curvatura in lordosi.
Minimo bulging discale non significativo a livello L5-S1.
Irregolarita delle limitanti somatiche della gran parte dei metameri studiati per la presenza di piccole ernie di Schmorl.

RMN bacino

Modica e soffusa iperintensita di segnale nella sequenza Stir a livello della porzione interna della cavita acetabolare di sinistra, come per verosimile soffusa condizione algodistrofica di circa 28 mmm di Dm. Modica alterazione dell'intensita di segnale della porzione inferiore, inserzionale,del muscolo ileopsoas di sinistra, con sottile falda fluida perifasciale, come per esiti distrattivi. Necessario videat specialistico.

Non ho particolari fastidi alla schiena, ho notato pero che quando sono in piedi c'è un particolare movimento (una specie di piegamento in avanti) che scatena il fastidio, ma che non riesco a replicare.

Ho fatto ecografia inguinale dove si vede solamente un linfonodo reattivo, forse il dolore proviene da questo ma palpandolo non sento dolore.

In attesa di farla vedere al medico, chiedo a voi se il referto della RMN giustifica i sintomi che ho.

Grazie mille,
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Il referto RMN segnla senz'altro una sofferenza a livello del'articolazione coxofemorale, che va indagata adeguatamente. L'ozonoterapia che Le è stata prescritta è solo un rimedio sintomatico.
Bisogna capire la causa di quell'alterazione di segnale, che -per quel che ne sappiamo- potrebbe anche essere collegata ad un conflitto femoroacetabolare.

http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/622-conflitto-femoro-acetabolare-femuro-acetabular-impingement-fai.html
Il mio consiglio sarebbe quello di eseguire una RX bacino con assiali delle anche ed eseguire una visita presso un ortopedico di un centro specializzato nella patologia dell'anca.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Dimenticavo: non manchi di informarci quando avrà una diagnosi precisa, sono interessato al Suo caso.

Distinti saluti
[#3] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Salve,

grazie della risposta. Ho dimenticato di dire che tempo fa ho fatto anche una rx comparativa alle anche, adesso non ho con me il referto ma da questa non è emerso nulla di rilevante. A volte il fastidio sale anche fino a sotto le costole, e questo mi è stato detto che è dovuto ad una forma di colite. Potrebbe essere la colite la causa di tutto oppure questo è un fastidio riflesso proveniente dall'inguine?