Utente 360XXX
Buongiorno allo staff medico e grazie per l'attenzione,espongo dapprima il mio sintomo e poi gli esami effettuati,ne sarei grato per una vostra opinione:generalmente ho una frequenza cardiaca che va dagli 80-90 bm a volte anche di più,specie dopo i pasti,quindi posso affermare per certo che sono leggermente tachicardico,sono abbastanza emotivo e mi accorgo che questa mia emotivitò mi fa arrivare la frequenza alle "stelle",mi spiego meglio,anche se devo vedermi con una ragazza, o il pensiero che devo andare a fare qualcosa di "emozionante" la mia frequenza sale a 140-150 bm avvertendo e percependo il battito cardiaco,quindi mi basta davvero poco per aumentarmi notevolmente il battito,e cercando di rilassarmi mi accorgo che il battito man mano ritorna di nuovo a 90 bm,ho svolto varie indagini cardiache ecocardio ,ECG basale,holter 24h(freq.media 87 bm) e perfino un test da sforzo risultando perfettamente nella norma,infatti devo anche dire che sottosforzo il mio cuore risponde bene ,ce ne vuole affinché il mio battito raggiunge delle frequenze alte,ad esempio io una frequenza di 150 bm la raggiungo con uno sforzo consistente,ad esempio ho provato a salire un 4 piano a piedi e la mia frequenza ha raggiunto i 145 bm,mentre emotivamente tale frequenza riesco a farmela salire con la mente e tutto ciò mi crea disagi,ho fatto esami ematochimici vari ,compreso gli ormoni tiroidei usciti nella norma,non fumo e non bevo...secondo il vostro parere come mai la mia emotività riesce a farmi raggiungere frequenze cosi elevate?(ripeto mi basta anche un piccolo evento emotivo per farmi salire la frequenza sui 120-130 bm) tutto cio e dannoso per il cuore? grazie mille..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Come lei stesso dice probabilmente la sua frequenza aumenta molto proprio per la sua emotività.
Dovrebbe lavorare proprio su questo aspetto, in quanto seppur frequenze di questo tipo non danneggino il cuore al momento, possono portare ad un maggior "logorio" sul lungo periodo.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Capisco Dottore,sono 4-5 anni che presento questo problema,per ora potrei stare tranquillo oppure gia potrei mostrare danni e avere un cuore più logorato?grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Se ha eseguito tutti gli esami che ha elencato e sono risultati nella norma, questo dovrebbe rassicurarla sulla attuale salute del suo cuore.
Credo che sia imporante che inizi a lavorare sulla importante componente emotiva.

Cordiali saluti,
Alessandro Durate
[#4] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Seguirò il suo consiglio Dottore,diciamo che tutte le indagini effettuate sono risultate nella norma anche l'holter ECG 24h,io avevo proposto al cardiologo si assumere dei betabloccanti dato che ho una mia parente che soffre di tachicardia e assumendo tali farmaci il battito è tornato nella norma,ma nessun cardiologo me li ha mai voluto prescrivere(per la precisione ne ho consultati tre) perché sostenevano che portavano degli effetti indesiderati superiori dell'effettivo beneficio e che alla mia età non e il caso di assumere almeno che la frequenza media dell'holter risultasse alta,ma il mio "vantaggio principale" e che durante il giorno spesso ho il battito a 90-100-110,basta che incontro una ragazza che mi piace per schizzarmi a 140 bm e divento rosso...ma la sera appena mi metto a letto conto 75 bm e durante la notte raggiungo i 50 bm(frequenza minima dell'holter) quindi la mia tachicardia giornaliera viene compensata con il mio battito " più basso" notturno arrivando ad una frequenza media appunto di 87 bm registrati nell'holter....come le sembra come situazione?lei in un paziente con storia simile simile alla mia avrebbe consigliato qualche terapia? grazie ancora per la disponbilità,cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
I tre cardiologi che l'hanno valutata con maggiori informazioni rispetto a me le hanno dato tutti la stessa risposta.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#6] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie ancora..come ultima domanda se mi permette vorrei chiederle se una vollta effettuati gli accertamenti cardiaci,anche soffrendo di questi sbalzi tachicardici per ora(affronterò il tutto in psicoterapia) corro lo stesso rischio di avere eventi cardiologici di una persona che non avverte tali disturbi,le dico questo perché l'idea che tali disturbi mi provocano danni al cuore mi crea molta ansia,mi scuso per la domanda banale,ma sono preoccupato grazie e buonaserata.
[#7] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Come le ho spiegato in precedenza sarebbe utile ridurre la frequenza anche agendo sull'aspetto emotivo legato alla tachicardia.

Saluti
Alessandro Durante