Utente 362XXX
Sono una ragazza di 25 anni, soffro da quattro anni di pressione nervosa. Fino al mese di maggio assumevo una semplice compressa di cardicor da 2.5 mg al giorno.
Negli ultimi mesi, causa forte periodo di stress, mi svegliavo la mattina con la minima a 120, cosi hanno modificato la terapia ed ora assumo 4 compresse al giorno che tengono a bada la pressione alta. Nonostante al principio il cardiologo mi disse che sarebbe durata circa un mese quella cura per tornare poi a quella precedente, a controllo mi ha confermato la nuova terapia, poichè non sono riuscita a dimagrire, peso circa 100 kg, poichè i problemi che mi hanno condotta a stare male in questi ultimi mesi non sono risolti, dice che non può rischiare diminuendo la dose di medicinali, quindi devo dimagrire perchè problemi che conducono all'ansia ed il troppo peso sono pericolosi.
L'altro giorno di notte mentre stavo per addormentarmi, ho sentito per la prima volta in 4 anni un nuovo sintomo, nell'ultima settimana sono successe cose che mi hanno maggiormente creato ansia e problemi, ossia ho percepito un vero e proprio DOLORE al cuore, non era al petto non erano palpitazioni, poichè queste cose le ho già vissute, era un dolore al cuore, è durato qualche secondo una ventina forse. Ricordo di essermi addormentata preoccupata e promettendomi di ricordare quell'episodio il giorno seguente (poichè ero in dormiveglia temevo di rimuoverlo) infatti l'ho praticamente dimenticato, salvo ricordarlo ieri, poichè il dolore, questa volta nel pomeriggio mentre ero tranquilla, si è ripresentato per pochissimi secondi circa 4/5 giusto un promemoria.
Ora mi chiedo cosa significa questo nuovo sintomo? Ho fatto tracciato tre settimane fa e tutto era tranquillo. Ho cercato in giro, ma ovunque si parla di dolori al petto che si irradiano, io ho vissuto un vero e proprio dolore al CUORE, non è stata impressione, poichè in questi quattro anni quasi cinque, ho vissuto diverse sintomatologie e dolori al petto, palpitazioni, mancanza di fiato, dolori come lance nel cuore li ho vissuti tutti, ma questo non era il classico dolore che si ha magari per freddezza non era la classica sensazione della lancia che trapassa, non so come spiegarmi, era un dolore sentivo quasi sofferente il cuore come se si stringesse, spero possiate capire e possiate aiutarmi anche se so che dovrei recarmi dal medico, ma giusto tre settimane fa ho pagato la visita... E spendere nuovamente ora altri soldi per magari qualcosa che non è grave non posso, quindi mi rivolgo prima a voi gentili medici.
Grazie per la cortese attenzione, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Capisco....ma noi a distanza e senza visitarla non possiamo fare diagnosi. Possiamo solo elargirle consigli e posso dirle che se il sintomo che descrive si è verificato in condizioni di riposo anche nel pomeriggio è poco probabile che dipenda dal cuore (ma non è escludibile). Anche la durata così breve fà pensare che non lo sia. Comuqnue se si ripete non può che far riferimento al collega che la segue o a un P.S.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 362XXX

Iscritto dal 2014
Ok la ringrazio molto dottore, allora là dove dovessi ripresentarsi prenderò provvedimenti.
Cordiali saluti