Utente 360XXX
Salve, a seguito di un morso di cane nel mignolo della mano destra , ho riportato una lesione al nervo radiale. Tutto ciò ha comportato la perdita di sensibilitá su metà del polpastrello. Col passare del tempo questo incidente mi ha provocato la sensazione di prendere la scossa quando con la mano faccio dei movimenti "bruschi" o solo sfiorando sopra la cicatrice.
Il dottore a cui mi sono rivolta mi ha fissato l'operazione , dicendo che dovrà bruciare quel pezzetto del nervo lesionato che mi provoca questo dolore.
L'operazione comporterà la perdita di sensibilità di tutta la metà del dito? (Quindi anche quei punti in cui ancora ho sensibilità ?)
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

in realtà, lei ha riportato (per sua fortuna) una lesione del nervo collaterale digitale del lato radiale del dito, non del nervo radiale (che è cosa ben più grave).

Esiste la possibilità di riparare il nervo lesionato (ad esempio, mediante una tubulizzazione), che di norma consente un completo recupero della sensibilità, anche se si tratta di un intervento non semplice.

L'intervento che le è stato proposto, prevede la perdita permanente della sensibilità da quel lato (che è il meno importante dei due), ma se il moncone nervoso viene soltanto elettro-coagulato, non si può escludere una recidiva del neuroma doloroso.

In realtà esistono altre tecniche che hanno la stessa finalità.

Va fatta una valutazione precisa e soprattutto le vanno prospettate le diverse soluzioni, ogniuna con i suoi pro e contro.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille dottore per la risposta!
Quindi se ho capito bene su tutta la metà del dito perderei la sensibilità,anche quella parte dove adesso ancora mi è rimasta?
L'intervento che dovrò fare precisamente è : revisione e cauterizzazione del coll sensitivo radiale 5 dito mano destra.
Mi potrebbe spiegare gentilmente che cosa significa ?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Dipende se il danno è completo o parziale, ma se è parziale, non avrebbe senso il discorso fattole dal suo medico di "bruciare" quel nervo.

Le ho già spiegato che la "cauterizzazione" è definitiva: perde completamente la sensibilità di metà dito e non è garantita circa la ricomparsa del neuroma doloroso.

Se possibile, proverei a parlare con il suo medico per tentare di ricostrure il nervo (tubulo venoso), senza distruggerlo con l'elettrobisturi.
[#4] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
In che cosa consisterebbe il neuroma doloroso dottore?
Sono molto incerta su questa operazione perché la sensibilità nel lato radiale l'ho persa solo per metá dito nella parte sotto (seconda e terza falange) ,nella parte sopra, e nella prima falange(sia sopra che sotto) sento tutto, quindi mi dispiacerebbe perderla a causa dell'operazione.
Inoltre, c'è possibilità che con l'intervento che mi è stato proposto la mobilità del dito venga compromessa?
Mi scusi per le tante domande dottore , ma sono davvero in crisi.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il neuroma doloroso, si forma nel punto in cui è avvenuto un danno anatomico di un nervo.

Può essere di due tipi:

1) "in continuità", se il tronco nervoso è stato danneggiato ma non interrotto anatomicamente.

2) "da amputazione", nel caso di una interruzione anatomica del nervo.

Esiste però anche la possibilità che il noervo sia semplicemente "strozzato" all'interno di tessuto fibroso di tipo cicatriziale: in questo caso, è sufficiente un intervento di "neurolisi", per liberarlo dalle aderenze.