Utente 337XXX
Buonasera e grazie per la disponibilità e attenzione,espongo subito la mia situazione: Fin da piccolo sono sempre stato monitorizzato a livello cardiaco,ho svolto arti marziali a livello amatoriale per ben 8 anni,ora sono 5 anni che non pratico piu questo sport,e mi dedico ad attività aerobica(corsa e un po di pesistica) saltuariamente,ho svolto vari test da sforzo (per la precisone 3) tra cui l'ultimo effettuato qualche mese fa:frequena basale 87 bm PA 135\80 max raggiunta 182 bm e PA 170\85 buon recupero fisologico e assenza di aritmie sotto sforzo,ho svolto vari ecocardiogramma e qualche holter cardiaco(lamentavo di extrasistoli) ma ne rilevavano pochissime nelle 24h,l'ultimo holter rilevava 6 extrasistoli ventricolari,la mia preoccupazione nasce in riguardo all'ultimo ecocardogramma effettuato,azni per essere preciso dal penutlimo: effettuando appunto l'eco , in sostanza usci normale, ma il cardiologo con un tono scherzoso mi domando: ragazzo lei fa il sub? io gli risposi di no, e mi disse che non potevo eseguire tale attivià,io senza effettuare altre domande me ne andai come se nulla fossa...studiando all'università(scienze infermieristiche),ho scoperto che si trattava di PFO,rivolto di nuovo al cardiologo per ulteriori spiegazioni,per tranquillizzarmi mi rifece l'ecocardio(trans-toracico) e si rilevava appunto una pervieta del forame ovale e al doppler un lieve shunt DX-SX,che secondo lui non destava alcuna preoccupazione,mi disse che era un fenomeno frequentissimo,che è presente fin dalla nascita che ad alcuni si chiude e ad altri no,infatti documentandomi meglio ho scoperto che piu del 25-30% della popolazione presenta il PFO,tranquillizato da questa situazione non gli do piu peso e cerco di non pensarci piu..effettuo una RM encefalica uscita negativa qualche mese fa per altri motivi(avvertivo un senso di vertigini,che poi si è scoperto che dipendeva dal labirinto dell'orecchio),e da un mese ad ora avverto una fastidiosa sintomatologia saltuaria:mi capita di avvertire una sensazione di lieve pressione all'altezza dello zigomo sinistro e in concomitanza sento un lieve torpore ad un punto dell'esterno coscia sinistra e in un punto dell'avambraccio sinistro,(la mia preoccupazione e che la sintomatologia è rivolta preincipalmente a sinistra)però ce da dire alcune cose:il fastidio non è costante,va e viene ed è diffuso solo in dei punti della parte sinistra:in un punto dell'avambraccio,in un punto dello zigomo e in un punto dell'esterno coscia...faccio passare alcuni giorni e preoccupato mi rivolgo ad un Neurologo ed effettuo la visita ,uscita anch'essa negativa:ora,la domanda che vorrei fare a voi è questa:potrebbe trattarsi di un embolo,facilitato appunto dal passaggio del PFO che ha colpito il circolo cerebrale dx?e soprattutto che ne pensate del PFO? grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi...non pensi a problemi che non ha...viva i suoi 23 anni con serenità o continuando in questo modo dovrà chiedere consulto a uno psichiatra e non a noi cardiologi.
Saluti cordiali