Utente 363XXX
Buongiorno

Il 18 agosto 2014 ho subito i seguito ad un incidente in spiaggia un'amputazione apice falange ungueale con avulsione dell'annesso ungueale.
Sono stato operato all'Opedale di Cagliari con regolarizzazione del moncone osseo e mi é stata riposizionata l'unghia a parziale copertura biologica.

Tornato a casa mi sono rivolto all'Ospedale di Legano e dopo vari controlli il medico ha deciso di sottopormi ad altro intervento in quanto il moncone osseo risultava parzialmente scoperto.

L'intervento é consistito nella copertura del moncone stesso con lembo di tranquilli leali ed é stato eseguito con esito positivo il giorno 19 settembre.

A distanza di oltre un mese dll'intervento la mobilità del dito é stata recuperata solo parzialmente nonostante la fisioterapia; la sensibilità del dito nella zona "operata" é quasi nulla. Quanto pensa sia necessario per "recuperare" il dito, almeno parzialmente?

Inoltre ho toccato il dito accidentamente aprendo un armadio, nella zona della copertura del moncone osseo: a parte il male si é formato un piccolissimo ematoma, immediatamente dopo l'urto. Pensa sia normale o che l'ematoma possa pregiudicare in qualche modo quello fatto durante l'intervento?

Grazie mille.

Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

la sensibilità potrebbe migliorare con il tempo (almeno altri 2 mesi).

In questa fase, le cicatrici sono dure, più spesse e rosse, ma subiranno un rimodellamento spontaneo nelle prossime settimane.

Ora deve solo concentrarsi sulla kinesiterapia, per sbloccare le rigidità articolari: esercizi quotidiani, 3 volte al giorno.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Dottore La rigrazione per la celere risposta.

Perdoni il distrubo, ma in merito al piccolo trauma con formazione immediata dell'ematoma nella zona in cui é stato"attaccato" il lembo di pelle, pensa sia un problema? Oppure a questa distanza di tempo non ci sono conseguenze in seguito a questi "inconvenienti".

Il chiurugo che mi ha operato mi ha detto di utilizzare immediatamente dopo l'ultimo controllo a cui sono stato sottoposto (una ventina di giorni dopo l'intervento), il dito senza problemi. Lei pensa sia pericoloso, soprattutto durante l'attività sportiva?

Grazie e scusi nuovamente per il disurbo.

Buon pomeriggio.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No, dopo un mese non ci dovrebbero essere problemi particolari, sia per il trauma subìto, sia per l'attività sportiva.