Utente 287XXX
Buongiorno spiego il mio problema
Il tutto e succesdo Ieri dal nulla mentre ero al freddo.
Mi sono sentito il piede destro molto freddo ma in realta era caldo questa sensazione e durata parecchio alla fine d questa sensazione e rimasta una sebsazionr d dolore sotto il tallone o meglio leggermente davanti al tallone chr mettendo il piede in acqua salats passa il piede nn e gonfio e sensibilissimo nn formicola ne nulla io praticoo tennis. X tanto carico molto sul piede destro dato che sono mancino e il colpo che uso di piu e quello del mio braccio dominante mettendo per l appunto il carico sul piede destro
Il fastidio aumenta mentre cammino a riposo s attenua sento come un bruciore
La domanda e la seguente puo trattarsi di un trombo cosi dal nulla o magari e dovuto all eccessivo stress del piede l ultima volta che ho giocato e l altrp ieri il dolore l ho avvertito al freddo ieri pomeriggio ah non so se puo aiutarr ogni tanto avverto fastidio dietro il ginocchio ringrazio in anticipo per le vostre risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La sua non è una domanda del tutto pertinente alla nostra area...Le consiglierei di chiedere aiuto al suo medico di base che deciderà se sia o meno il caso di approfondire anche con un doppler vascolare.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
buona sera dottore come da lei suggerito sono stato dal medico di base che mi ha detto che dato che dopo poco il dolore è sparito non è stato il caso di approfondire!
dato che avevo sbagliato sezione e ora ho una domanda inerente alla cardiologia scrivo qui al fine d non aprire un secondo post per non far perdere tempo allo staff di esaminare pubblicare ecc ecc.
le spiego la situazione 3 giorni fà mentre giocavo a tennis dopo un brusco scatto (era anche mezzora che giocavo a un livello alto)mi si sono alzati i battiti m sn fermato perchè essendo molto ansioso l'ho preso diciamo male,(ovviamente perdendo il punto) dopo di che i battiti sono rientrati nella norma e questo m ha permesso di tranquilizzarmi! ieri a mezzo giorno ho avuto un forte attacco di ansia passato l'attacco mi è rimasta una strana sensazione alla bocca della stomaco (e da li mi sono cominciato a fissare che era un angina) durata dalle 12 fino alle 6 di sera sentivo lo stomaco contratto e teso!
verso le 9 di sera mentre mangiavo al ristorante mi è venuto un dolore molto violento sotto l'orecchio all'attaccatura della mascella! che aumentava con il contatto o la pressione della mano (insomma se mi schiacciavo la mascella mi faceva più male) il dolore cè tutt'ora o meglio è indolenzito se mi premo la parte mi fa male.
ovviamente io ieri sera mi sono spaventato perchè ho pensato cavolo pomeriggio la sensazione allo stomaco ora la mascella sinistra sto avendo o un angina o un infarto! sono uscito dal ristorante lasciando tutto la roba nel piatto,dopo 10 minuti il dolore alla mascella è diciamo rientrato ma in compenso mi è continuato l'attacco di panico!! con aumento del battito e paura di morire.
la domanda che vorrei porle è la seguente si è trattato di ansia oppure erano angine che avvisavano che tra un pò mi verrà un infarto?faccio una premessa sono normo peso ho il cuore ben allenato infatti a riposo sto sui 45 bpm e anche ieri quando ho avuto attacco di panico avevo sui 100 bpm i tempi che facevo vita sedentaria arrivavo anche a 140
preciso che io sono ipocondriaco e soffro di attacchi di ansia e di panico ultimamente molto spesso
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Deve rivolgersi ad uno psicologo o a uno psichiatra. I suoi non sono problemicardiaci.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
la ringrazio dottore ho già preso appuntamento dallo psicologo per vedere se si trova una soluzione per i miei problemi di ansia
[#5] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2013
buona sera dottore le scrivo per un episodio avvenuto ieri sera!
in parole povere sono tornato a casa mi sono misurato la pressione e avevo 141-83
dopo qualche minuto l'ho rimisurata e avevo 134- 82 anche se i valori sono nella norma mi sono spaventato e mi sono levato la macchinetta ah i battiti erano la prima volta 75 poi 70
sono rimasto spaventato e ho aspettato una mezzoretta buona ho controllato i battiti manualmente e avevo 54 bpm come ho messo la macchinetta il cuore a cominciato a prendere ritmo cioè a aumentare e la pressione era 148-98 bpm 90! a questo punto mi sono fatto forza e ho detto pure della macchinetta t devi spaventare cosi piano piano ho avuto altri risultati 140 - 87 136 - 83 127 - 80 con discesa del battito alla fine sono riuscito a misurarla senza farmi prendere dall'ansia con 54 bpm al minuto che poi è sceso fino a 49 bpm faccio molto sport e alla fine la pressione era 110 - 65!
la domanda che vorrei farle è la seguente questo episodio è stato un episodio ansioso mi riferisco a 148 98 o devo prendere la pillola per abbassare la pressione? ah premetto che ogni volta che il mio medico di base mi misura la pressione ho 150 90 con battiti almeno a 100 vado in ansia insomma infatti il medico mi prende in giro dicendo frasi del tipo stavolta ci siamo è la volta buona ci rimani secco che strano colore che hai ecc ecc
ah vorrei far presente che io quando misuro la pressione la prima volta la ho sempre alta cioè alla prima misurazione ho per esempio 137 -85 la seconda 130 - 80 la terza 125 - 77 e via dicendo fino ad arrivare a 110 -75!
sta mattina ho misurato la pressione appena sveglio e era 115 - 76