Utente 290XXX
Buonasera dottori vi disturbo per avere delle delucidazioni in merito al mio stato. Sono un soggetto ansioso che ha sofferto e purtroppo credo di soffrirne ancora di attacchi di panico che curò da tre anni circa con citalopram. Vi scrivo perché a parte di disagi che mi arreca questo stato psichico di malessere soffro da un po' di dolori al torace, ho fatto un po di visite in questi anni e per quanto riguarda il cuore mi hanno sempre detto che non ho nulla di preoccupante, però io ho delle strane fitte certe volte molto forti al braccio sinistro al petto sinistro e al centro del petto, accompagnate da momenti in cui mi gira la testa e mi sento svenire, considerando anche che mi viene tachicardia. L'ultima visita cardiologica l'ho effettuata a maggio con ecg ed eco ieri ho fatto le analisi è l'unico dato un po incerto é stato il colesterolo tot a 223 sono un fumatore ormai sedentario ho 32 anni mio padre ha avuto un infarto a 48 anni, e certe volte questi fattori mi vengono dopo una salita di scale, una mangiata ecc ecc soffro anche di ernia iatale e reflusso e tutti i medici che mi hanno visitato riconducono questi miei debilitanti fastidi a problemi gastrici. Io non so più cosa fare ed ecco il motivo per cui ho scritto a voi, l'ecg sotto sforzo l'ho fatto l'anno scorso proprio i questo periodo. Per il momento sono stato un po male. È tre giorni che ho fitte è dolori sparsi al braccio sinistro El petto sinistro al centro delle spalle e al centro del petto oggi ho fatto le scale e mi è venuta una forte fitta al centro del petto con un senso di svenimento e giramenti di testa. Grazi e mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
se lei e' un fumatore, avendo tra l'altro un padre infartuato in giovane eta', significa che non e' davvero preoccupato per la sua salute.
Inoltre e' insovrappeso ed ha anche una seppur modesta ipercolesterolemi i quali sono ulteriori fattori di rischio, come la sua sedentarieta'.
Sa benissimo che fumare aumenta moltissimo il rischio di infarto, ictus, morte improvvisa, oltre che del simpaticissimo cancro.
Smetta di fumare, glielo consiglio, o almeno continui senza preoccuparsi di fitte e giramenti di testa.
Cordialita'

cecchini