Utente 775XXX
salve,
mio fratello alcuni giorni fa ha preso una semplice influenza, o almeno così il medico di famiglia ha ritenuto.
Ora è in rianimazione e la diagnosi è sepsi seguita da shock settico e cid.
ci hanno detto che nella sfortuna siamo stati sfortunati perchè abbiamo scelto il momento adatto per portarlo al pronto soccorso. purtroppo le emoculture sono ancora negative.
Mio fratello 4 anni fa ha tolto la milza e vorrei sapere se cio è stato determinante per prendere la sepsi e poi come è possibile che un banale mal di gola ( il medico di casa non l'ha vista neanche arrossata) possa infettare il sangue e degenerare in una sepsi?Si poteva prevenire o dianosticare in modo piu tempestivo?
Mio fratello non ha tatuaggi, non ha preso l'aereo nell'ultimo anno, non è andato in paesi esotici....
spero che possiate aiutarmi ha trovare qualche risposta alle mie domande.
grazie
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

è molto difficile potere esprimere un parere così a distanza anche se sembrerebbe che la sepsi sia stata di natura batterica.

L'asportazione della milza può portare ad una maggiore suscettibilità alle infezioni soprattutto di natura pneumococcica.

Riguardo al fatto che un banale mal di gola possa degenerare questo, sfortunatamente, è possibile e, se le difese dell'organismo non riescono a far fronte, si può verificare la sepsi.

Adesso, comunque, la cosa importante è che riesca a superare tutto questo.

[#2] dopo  
Utente 775XXX

Iscritto dal 2008
grazie per aver risposto.
volevo sapere inoltre se il fatto che è un soggetto allergico potesse essere la causa delle difese immunitarie basse.
e se c'erano delle cautele che potevamo adottare per evitare il tutto.
mio fratello dopo aver tolto la milza ha fatto dei vaccini tra cui quelli dello pneumococco.
inoltre ill medico di famiglia non ha mai dato molta importanza alla mancanza della milza, dicendo che è giovane e che doveva continuare a fare la vita di sempre.
nonostante le continue insistenze di mia madre non ha mai richiesto analisi del sqangue per tenerlo sotto controllo. se avesse fatto questi controlli periodici questa malattia poteva essere evitata?
io non voglio attribuire colpe a nessuno, ma voglio dei chiarimenti...
la ringrazio sin da ora e attendo una sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, non è un problema di soggetto allergico e bene ha fatto a fare il vaccino. Ritengo sia stata una situazione molto sfortunata.

Ma le emocolture che esito hanno dato ?
[#4] dopo  
Utente 775XXX

Iscritto dal 2008
le emocolture non danno esiti.
ora è intervenuta anche la polmonite da macchinario per via dell'intubazione prolungata.
ma come è possibile che un ragazzo in rianimazione prende la polmonite? se sanno che le goccioline che si formano nel tubo per far respirare portano alla polmonite non ci sono degli accorgimenti per evitare cio? e poi con tutti gli antibiotici che fa la polmonite non la doveva proprio prenderla, o almeno una forma leggera invece a preso la piu grave.
grazie per le informazioni che mi sta dando.
saluti