Utente 363XXX
Buongiorno,sono nuovo su questo sito,credo di aver fatto i passaggi giusti per porre un quesito in quest'area,nel caso mi scuso in anticipo,vorrei appunto esporre un mio disturbo e sapere magari voi che ne pensate,mi piacerebbe avere un idea in merito alla situazione.Fin da piccolo ho sempre avuto un battito piu accelerato,ciò è stato segnalato negli ECG di routine che eseguivo per attività sportiva di tipo agonistico(facevo karate),il referto era sempre lo stesso:tachicardia sinusale(90-100bm) e BBDX incompleto,sinceramente non gli ho mai dato peso piu di tanto,anche perche i medici mi avevano sempre rassicurato,da un anno ad ora ho deciso di affrontare questo disturbo sottoponendomi ad una serie di esami,dato che avvertivo il mio battito accelerato in varie occasioni e sinceramente mi creava e mi crea disagio,ho deciso di rivolgermi ad un cardiologo dove inizialmente mi ha fatto eseguire un ECG dove riportava:ritmo sinusale 98 bm e BBDX incompleto,mi ha ascultato il cuore,mi ha sottposto ad un ecocardio transtoracico dove è uscito nella norma,mi ha prescrito degli esami ematochimici :emocromo,elettroliti e anche gli esami tiroidei (FT3-4 e tsh) usciti tutti nella norma,per approfondire la situazione 5 mesi fa ho eseguito anche un test da sforzo cicloergometrico:frequenza iniziale 92 bm PA 130\80 massimo sforzo a 182 bm e PA 170\85 buon recupero fisiologico della frequenza e della PA arteriosa ,nessun aritmia sotto sforzo, un mesetto fa ho eseguito anche un holter 24h per vedere effettivamente se la frequenza cardiaca fosse effettivamente troppo elevata:frequenza media riportata 87 bm,frequenza minima 52 bm alle ore 3:00, frequenza massima 132 bm, assenza di BESV e BEV, nessun RUN,frequenza media in 12h : 93 bm( ore 8-ore 20) ,frequenza media in 12h successive : 81bm( ore 20-ore 8) in toto viene confermata la frequenza media riportata prima,il cardiologo sostiene che e un holter normalissimo e non è necessaria una terapia con betabloccanti,mi consiglia di effettuare attività aerobica per diminuire il tono adrenergico,secondo il suo consiglio decido di fare ciò,mi faccio un programma,effettuo 20-30 min di cliclette al giorno e qualche esercizio di pesistica successivo,non forzo mai eccessivamente il cuore,lo forzo massimo a 130-140 bm per migliorare la soglia aerobica,compro un cardiofrequenzimetro di qualità e mi alleno , faccio delle considerazioni: dopo aver eseguito i 20 minuti di cilcette mi accorgo che la mia frequenza( partendo sempre da 90 bm) fatica a scendere sotto i 110-105 bm ,facendo qualche esercizio di pesistica mi accorgo che la mia frequenza dopo 10 ripetizioni,raggiunge i 130-135 bm per poi ritornare a 105,vorrei fare due domande: è normale che la frequenza cardiaca rimane elevata dopo la cilcette? e soprattutto negli esecizi di pesistica e normale che il cuore raggiungi tali frequenze?( premetto di pesi ne faccio pochi esercizi,mi concentro soprattutto sull'attività aerobica) grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve.
Si, tutto ciò rientra nella normalità.
Inoltre gli esami che ha fatto sono ineccepibili e lei è sano di cuore.
stia tranquillo.
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille Dottore,vorrei fare un ultima domanda se mi permette:mi capita di avvertire degli extrasistoli in determinate occasioni mi spiego meglio,come si è visto nell'holter non si evinceva la presenza di extrasistoli,infatti quel giorno io stesso non ne ho percepite,mi sono dimenticato di dire che io precedentemente(2 anni fa) ho eseguito anche un altro holter piu o meno con risultati simili a codesto,frequenza media 88 bm che però rilvevava 7 extrasistoli ventricolari...,solitamente non avverto extrasistoli,vi sono giorni che non ne avverto nemmeno uno,e noto soprattutto che mi vengono quando sono piu teso e piu emotivo,ad esempio se mi capita di stare con una ragazza mi capita di avvertirne,o ad esempio quando esco il sabato sera con gli amici e sono piu emozionato e mi diverto,mi capita di avvertirne,per essere piu chiaro ,durante la settimana su sei giorni mi capita in totale di avvertirne 2 o 3,ma appena viene il sabato sera o appena mi trovo in situazioni emotive,anche un esame universitario mi provoca ciò,si scatenano le extrasistole,per essere precisi avverto 10-20 extrasistoli in codesti momenti...secondo voi è normale ciò? come mai in situazoni emotive si scatenano extrasistoli? è preoccupante? grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
proprio perchè, come lei stesso mi conferma, le extrasistoli le avverte soltanto in moemnti dove l'emotività è maggiore, può stare tranquillo.
Se poi, pur essendo veramente poche, le causano ansia, può sempre consultare il suo medico per intervenire con farmaci ansiolitici.
Prima di arrivare a ciò però le suggerisco, se fuma, di smettere di fumare, di limitare l'assunzione di caffè e di fare attività fisica regolare.
Saluti.