Utente 364XXX
Buonasera,sono un ragazzo di 20 anni e 3 settimane fa ho avuto un malessere improvviso,ero in macchina seduto dalla parte del passeggero e ad un certo punto ho iniziato a sentire un pesante formicolio in tutto il corpo con battiti accelerati e mancanza di respiro con pesantezza al petto..passato poi il giorno seguente,nei giorni successivi accusavo di mal di testa e senso di debolezza..e settimana scorsa è successo nuovamente,allarmando mi mi sono fatto portare al pronto soccorso,ho fatto tutte le analisi:pressione,elettrocardiogramma,Rx torace,prelievo del sangue,tutte con esito negativo,dopo 5 ore di pronto soccorso mi hanno fatto andare a casa prescrivendomi delle gocce per l ansia (en gocce),il giorno successivo sono andato dal mio medico di famiglia per farli vedere tutti i fogli del pronto soccorso e per spiegarli quello che mi era successo..Spiegandoli sia quello che mi era successo e sia un altro problema che è da più di 1 anno che mi affligge (il mio medico sapeva già di questo) ovvero la difficoltà nel mandare giù i cibi con sensazione che gli stessi mi rimangono bloccati dietro la schiena,dicendomi che soffro probabilmente di problemi all esofago,così mi ha prescritto:gaviscon,ranidil,debridat..con l aggiunta di queste en gocce..tutt ora sento dolore nella parte sinistra del petto e mal di testa,quello che mi preoccupa è che quando cammino il cuore batte più velocemente e gira di più la testa,infatti da giorni sono a casa nel letto per questo problema,perché se mi alzo il problema aumenta..sapete dirmi qualcosa in merito alla mia questione e al mio problema? Grazie mille in anticipo per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore senza una diagnosi corretta nessuna terapia può sperare di dare risultati positivi...E' probabile che lei soffra di problemi esofagei, ma da quanto riporta non ha efettuato una valutazione specialistica gastroenterologica. La faccia prima di assumere farmaci.
Cordialmente