Utente 196XXX
Buona sera Gent.mi Dottori,

sono in cura con propafenone per FA e cospicua terapia x ipertensione.
Da qualche giorno accuso un doloretto al petto parte sinistra in alto ogni volta che inspiro profondamente. Nonostate i problemi di fibrillazione e ipertensione, il mio cuore è stato definito sostanzialmente 'sano' . Pertanto sto cercando di non preoccuparmi poichè normalmente ( non inspirando profondamente ) non accuso alcun dolore, a parte il fatto di percepire spesso e fastisiosamente i miei battiti cardiaci sebbene a ritmo sinusale.
Voi per favore cose ne pensate di questo sintomo...non è che si tratti di un aggravamento cardiologico?
Nell'incertezza il mio medico curante mi ha detto di assume una cmp. di isosorbide dinitrato 5 mg.sublinguale per constatare se questo dolore scompare ed è quindi imputabile a cuore e coronarie.
Io nn so se faccio bene o male, ma a tutt'ora mi trovo restia ad assumerlo.

Per favore attendo gentilmente Vs graditissimo e professionale parere su questa situazione per me del tutto insolita!
Cordiali saluti e grazie mille anticipate.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Seppur un dolore evocabile solamente con l'inspirio non abbia caratteristiche del tutto tipiche per un dolore di origine cardiaca, i sintomi di nuova insorgenza non andrebbero sottovalutati. Le consiglierei quindi un controllo clinico e magari l'esecuzione di un test da sforzo.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  


dal 2015
Buon giorno Gent.mo Dr.Durante,

eccomi qui, dunque ieri mi sono recata al P.S.e ci sono rimasta per tante ore, sia per il dolore al petto sia perchè ho avuto una recidiva di FA.

Gli esami del sangue di routine tutti nella norma, come pure la troponina che ha escluso problemi di scompenso cardiaco, a maggior ragione avendo questi doloretti in corso i da 4/5 giorni (mi è stato spiegato)
Poi, un bolo di flecainide di cui neppure a metà dose, è tornato il tanto sospirato meraviglioso Ritmo Sinusale.!

Sono stata dimessa con il suggerimento di passare al Rytmonorm 425 x 2 e riconsiderare l'ablazione..discorso fino ad ora accantonato da alcuni aritmologi che mi hanno visitata per una marcata atriomegalia sx e pressione non ben controllata. (è difficile per me trovare la giusta combinazione farmacologica)

Cmq adesso dovrò preoccuparmi di approfondire il perchè di questi dolori al petto.sx. Non vorrei che dipendessero in parte anche dalla cervicale...haimè!.come se non bastasse.. altro problema instaurato di recente!

Cmq Lei è stato mooolto gentile e premuroso La ringrazio davvero tantissimo!
Cordiali saluti, buona giornata e buon lavoro!


[#3] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,
La ringrazio e grazie anche per l'aggiornamento.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#4] dopo  


dal 2015
Buona sera Gent.mo Dottore, ma si fuguri!!
Anzi scusi se me ne approfitto x porgerLe ancora una domanda.

Come dicevo precedentemente, al P.S. il medico responsabile bravo e molto cortese ma generico, mi ha proposto di passare al rytmonorm 425 a rilas. prolungato. Siccome al mattino e durante la giornata non ho MAI recidive, vorrei continuare ad assumere il 325 a rilasc. prolun. riservandomi il 425 solo per l'assunzione serale,in quanto è la notte e le primissime luci dell'alba il periodo + critico per l'nsorgenza di recidive!

Pongo questa domanda perchè vorrei tanto risparmiarmi un tot effetti negativi dovuti da questo farmaco (x esempio una forte stitichezza, vista offuscata) sommando poi che devo assumere pure una nutrita combinazione farmacologica per la PA.
Grazie mille se gentilmente vorrà ancora rispondermi.
Cordialmente saluto:)
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
16% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Bisognerebbe valutare diversi parametri per decidere la dose adeguata tra cui il numero di recidive e la fc, oktre che la dose da lei prima assunta.
In linea di massima le consiglierei di assumere lo stesso dosaggio nelle due somministrazioni giornaliere, a meno di effetti collaterali gia presenti. Se dovessero presentarsi effetti collaterali sarebbe comunque possibile ridurre la dose.
È poi difficile darle una risposta sicura sulla dose più adeguata in quanto sarebbe necessario conoscere più a fondo la sua storia clinica.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#6] dopo  


dal 2015
grazie mille gent.mo Dr Durante,
la Sua risposta mi è giunta gradita e utile, infatti ho compreso che è meglio assumere le capsule in ugual dosaggio!
Ehehehehe...io spero sempre di poter trovare una piccola scappatoia alla mia lunga lista farmacologica giornaliera che mi.....spaventa tantissimo!

Nuovamente grazie x la sua premura e gentilezza
Cordialmente saluto ...Buona giornata!