Utente 345XXX
Buongiorno, ho 47 anni. Vi chiedo gentilmente se è possibile che ci siano variazioni significative nella misurazione della pressione arteriosa con il braccio in diverse posizioni.
Nel caso specifico, stamattina ho misurato la pressione al braccio sinistro in posizione seduta, gomito all'altezza del cuore utilizzando uno sfigmomanometro digitale validato e appena controllato (lo faccio controllare ogni 2 anni) e il risultato è stato di 125/82 HR 62. Poi ho provato , così per caso, a rimisurare la pressione sullo stesso braccio tenendolo disteso lungo il corpo penzoloni. ho riscontrato dei valori pressori più alti (139/98 HR 65). Ho di nuovo misurato la pressione nella posizione precedente e il risultato è stato simile. Come devo interpretare questi risultati? Gazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La pressione va misurata con il braccio all'altezza del cuore, senza muoverlo, stando seduti e preferibilmente al braccio nel quale è stata riscontrata per la prima volta un valore più elevato (non è la regola, ma è possibile riscontrare valori differenti al braccio dx e sx). I valori possono variare nelle 24 h e quindi per una verifica dell'efficacia di una eventuale terapia antipertensiva è comunque importante validare le misurazioni domiciliari conun Holter pressorio delle 24 h da eseguirsi durante la stagione invernale. A tal proposito le consigliola lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialità