Utente 784XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni e da 20 giorni ho effettuato un intervento per la correzione di una ginecomastia importante bilaterale. Il chirurgo ha praticato un'incisione lungo l'intero margine areolare, con associata asportazione di cute in eccesso.Ho tolto i punti di sutura (dopo 15 gg),e volevo chiedervi un consiglio per migliorare le cicatrici e il loro aspetto futuro. Esiste qualche prodotto da applicare per rendere la cicatrice meno visibile e più accettabile? Inoltre è possibile migliorare l'indurimento sottocutaneo della regione in cui è stata asportata la ghiandola?
Ringrazio anticipatamente per la Vostra collaborazione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
SI è possibile poichè esistono diverse strategie per migliorare le cicatrici fresche.

si consulti con il dermatologo di sua fiducia.

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 784XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott. Laino, essendo uno studente in Medicina e chirurgia,ho pensato a delle potenziali soluzioni, ma non potendo avere la giusta esperienza, le sarei molto grato se potesse darmi qualche consiglio che Lei stesso ha verificato.
Continuo a ringrazialrla per la Sua gentilezza.
[#3] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
8% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
le cicatrici hanno bisogno di tempo per la loro evoluzione e guarigione, troppo poco tempo è passato dalla rimozione dei punti e la guarigione totale delle ferite per poterle chiamare cicatrici permanenti o definitive. Abbia pazienza e applichi degli SteriStrip sui bordi della ferita per limitare la tensione e lo slargamento dei margini. Qualora poi a distanza le cicatrici possano presentare caratteristiche patologiche le farà valutare.
In ogni caso a distanza di un mese dall'intervento potrebbe applicare un gel di silicone (dermatix o similari veda altri miei consulti) per limitare l'evoluzione patologica delle stesse se fosse un soggetto predisposto a formare cheloidi; altrimenti faccia in modo da lasciare la cute libera di guarire in modo naturale.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 784XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la Sua chiara risposta. La ringrazio. Ancora cordiali saluti