Utente 122XXX
Salve Dottori,

sono un ragazzo di 25 anni che,a causa di un trauma sportivo avvenuto ben 8 mesi fa e non curato adeguatamente, adesso si ritrova con un dolore alla spalla SX che compare durante gli sforzi (pallacanestro, palestra, nuoto) ed è stato identiticato dall'ortopedico come una lesione parziale al CLB. Ho eseguito la risonanza (per errore da parte dell'ospedale non è stata eseguita la ARTRO-RM) ma il mio ortopedico ha detto che sia dalle immagini sia dalla visita si notano tutti i sintomi di una lesione del CLB.

Adesso mi ha consigliato di riprendere l'attività sportiva regolare e di ricontattarlo all'insorgere di nuovi dolori perchè in quel caso si valuterebbe il trattamento chirurgico. Io nel periodo intercorso tra il fissare la risonanza (2 mesi) e attendere l'esito ho fatto un ciclo di laserterapia con ionoforesi interrompendo totalmente l'attività fisica. Adesso ho un po' paura a riiniziare perchè non mi sento sicuro e temo che l'intervento sia inevitabile.

Posso ricominciare la mia attività regolare (gradualmente ovviamente) oppure mi conviene eseguire prima altre terapie? Mi è stato detto che il CLB da solo non si rimargina..

Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La patologia del capo lungo del bicipite è piuttosto complessa e le decisioni sul trattamento sono subordinate ad una attenta valutazione clinica dello specialista della spalla.
Legga il link:
http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1987-patologia-capo-bicipite.html
Il mio consiglio è, quindi, di effettuare una visita specialistica come anticipato per stabilire una diagnosi precisa ed un altrettanto preciso indirizzo terapeutico.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottore,

grazie per la risposta. Leggendo la sua guida ho letto anche che il II° step prevede anche delle infiltrazioni, lo farò presente anche al mio ortopedico (non ne ero a conoscenza). In caso di lesione di I° grado si considera anche l'intervento come soluzione?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in caso di lesione di 1°grado il programma terapeutico deve partire da un trattamento farmacologico per passare, se necessario, al trattamento infiltrativo e, in ultima analisi, al trattamento chirurgico.
Auguri
[#4] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore,

ne parlerò con il mio ortopedico.

Saluti